in

Jeep: arriva la conferma ufficiale, Great Wall Motors è interessata all’acquisto del marchio

L’interesse è concreto ma l’offerta non è ancora stata presentata

L’interesse dell’industria automotive cinese verso FCA è reale. Nella giornata di oggi, infatti, Autonews, che la scorsa settimana aveva lanciato per prima l’indiscrezione, ha riportato un’importante conferma. Il gruppo Great Wall Motors, infatti, ha annunciato il suo interesse nel presentare un’offerta per l’acquisto del marchio Jeep che, ad oggi, rappresenta il brand di maggior valore di tutto il gruppo FCA al pari di Maserati che, come già confermato la scorsa settimana, non sarebbe in vendita. 

La presidente di Great Wall Wang Fengying, una delle sette donne più potenti d’Asia, ha contattato Autonews per confermare l’interesse verso Jeep. L’azienda cinese, al momento, è entrata in fase di contatto con FCA al fine di avviare una trattativa che porterà alla presentazione di un’offerta ufficiale per l’acquisto del marchio Jeep nel corso dei prossimi mesi. Da notare, inoltre, che FCA, per ora, non ha rilasciato alcun commento sulla vicenda. 

Stando a quanto dichiarato da Xu Hui, portavoce di Great Wall, l’azienda cinese punta a diventare il principale produttore mondiale di SUV nel corso dei prossimi anni e l’acquisto di Jeep rappresenterebbe un’importantissima aggiunta alla propria offerta. La trattativa è appena iniziata ma un’offerta arriverà molto presto. E’ interessante sottolineare che, ad oggi, Great Wall Motors presenta un giro d’affari decisamente inferiore di FCA e del marchio Jeep ma avrebbe, ugualmente, i capitali e la forza economica per presentare una valida offerta d’acquisto.

Jeep è il brand di riferimento di FCA e punta a 2 milioni di unità vendute all’anno

In questi ultimi anni, Jeep sta vivendo un radicale processo di trasformazione che si concluderà nel 2018 con il raggiungimento del target di 2 milioni di unità vendute all’anno, un risultato che renderà il marchio americano uno dei principali protagonisti del mercato internazionale delle quattro ruote dopo aver occupato, per molti anni, un ruolo marginale al di fuori del Nord America.

Con la progressiva delocalizzazione della produzione (oggi Jeep produce modelli in Itala, a Melfi, in Brasile, in India ed in Cina) e l’espansione della gamma, in particolare grazie all’entry level Jeep Renegade, un vero e proprio successo internazionale, il marchio americano è stato protagonista di una crescita radicale in questi anni che ne ha incrementato, a dismisura, il valore. 

Ad oggi, Jeep è il brand di maggior valore di FCA tra i marchi americani e rappresenta, quindi, insieme a Maserati il principale simbolo del successo dell’attuale piano industriale del gruppo italo-americano che si concluderà nel 2018. Per il futuro, Jeep ha in serbo ancora tante novità che seguiranno il recente lancio della Compass.

Entro fine anno debutterà, infatti, la nuova Jeep Wrangler, che dovrebbe essere svelata al Salone di Los Angeles di dicembre, e nei prossimi anni assisteremo al debutto anche di un pick-up basato proprio sulla nuova Wrangler e delle nuove Wagoneer e Grand Wagoneer, due progetti che andranno ad espandere, ulteriormente, la gamma del marchio americano. Dopo aver raggiungo il target dei 2 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo, Jeep non si fermerà e continuerà nel suo processo di crescita anche oltre il 2018. 

Continuate a seguirci anche nel corso dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti sulla trattativa tra Great Wall Motors ed FCA per una possibile cessione di Jeep. 

Fonte

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Alfa Romeo, Fiat, Ferrari, Maserati, Jeep, FCA: le migliori notizie della settimana (14-20 agosto)

Ferrari 288 GTO

Ferrari 288 GTO: in vendita un esemplare con soli 729 km