in

Lazio: oltre 360.000 auto sono di classe Euro 0

Le ultime vetture Euro 0 sono state prodotte nel 1992

Inquinamento Italia
inquinamento

Il Governo italiano ha messo a disposizione un ricco bonus che ha come obiettivo quello di rinnovare il parco circolante italiano abbastanza vecchio con vetture più moderne e ad alimentazione alternativa.

Uno studio condotto dal noto sito Web Facile.it, prendendo come base i dati ufficiali forniti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, però rivela che il Lazio è la quarta regione d’Italia per il numero più alto di auto Euro 0, ossia quelle che producono il maggior inquinamento.

Auto inquinamento
Lazio, oltre 1,4 milioni di auto appartenenti alle classi Euro 0, 1, 2 e 3

Lazio: la quarta regione d’Italia dove ci sono più auto Euro 0

Basti pensare che le ultime vetture di classe Euro 0 sono state prodotte nel 1992. Fino al 31 dicembre 2019 risultano registrate presso la motoriazzione 366.884 auto Euro 0. Includendo anche i modelli appartenenti alle classi Euro 1, 2 e 3, il numero passa a 1.466.756 unità.

La classifica stilata da Facile.it, per quanto riguarda la regione Lazio, vede al primo posto la provincia di Frosinone con 39.214 auto Euro 0, ossia il 10,77% del totale. In seconda posizione abbiamo Rieti con 12.295 (10,59%). Chiudono la classifica Latina, Roma e Viterbo con rispettivamente 39.634 auto Euro 0 (9,84%), 856.834 (8,63%) e 18.907 (7,99%).

Da precisare però che l’indagine condotta dal famoso portale Internet non rivela se le oltre 366.000 auto Euro 0 sono tutte circolanti su strada oppure se una parte sono soltanto registrate presso la motorizzazione oppure sono ferme in garage da tempo.

Tuttavia, sono comunque dati che fanno riflettere e che fanno pensare alla scarsa appetibilità degli incentivi messi a disposizione dal Governo italiano per passare a un’auto meno inquinante o a zero emissioni oppure alla poca importanza che la gente dà ai danni prodotti all’ambiente.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento