in ,

Troppe persone in auto: rischio rivalsa Rc auto

Quando si viaggia senza rispettare il libretto, ci sono anche pesanti conseguenze economiche

rivalsa rca

Il rischio rivalsa Rc auto non è legato solo all’alcol. Se un guidatore causa un incidente in stato d’ebbrezza, la compagnia risarcisce i danneggiati, ma poi si rivale sul cliente: ha diritto a ottenere il rimborso. La rivalsa può scattare anche in altri casi, come il viaggio in sovrannumero (proprio come accaduto la scorsa notte nella tragedia di Cuneo, con 9 persone in un macchina per 6).

Rischio rivalsa Rc auto: ecco quando

Si ha la rivalsa totale quando l’impresa esige il pagamento del 100% del danno liquidato. Mentre la rivalsa parziale si ha quando l’impresa agisce in rivalsa entro una soglia predeterminata nel contratto, espressa o in percentuale del danno ovvero in valore assoluto. Lo spiega l’Ania (Associazione assicurazioni). Il contratto peraltro può prevedere apposite clausole di rinuncia alla rivalsa da parte dell’assicuratore, di norma verso pagamento di sovrapremi (cosiddetti “ultra”). A causa della loro importanza, le clausole di esclusione e rivalsa devono essere segnalate sia nella “Nota informativa per il Contraente”, sia nella polizza con caratteri di particolare rilievo. Ma quando scatta?

  1. Il trasporto irregolare sia di persone che di cose, cioè il trasporto non conforme a quanto indicato dalla carta di circolazione: trasporto di 7 persone su di un’auto idonea a trasportarne 5; trasporto di persone non addette ai lavori su di un autocarro. Solo per fare un paio di esempi.
  2. La guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Occhio anche ai farmaci con effetti sul sistema nervoso.
  3. Nei casi di assicurazione con limitazioni della tipologia delle persone che possono guidare il veicolo: la guida da parte di persona non appartenente alla tipologia autorizzata. Per esempio, nel caso di guida solo da parte di conducenti esperti, si ha rivalsa se il conducente al momento del sinistro è un neopatentato.
  4. Un difetto nell’abilitazione alla guida secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti: ad esempio, per guida senza patente, in quanto mai conseguita, il diritto di rivalsa è totale; in caso di patente scaduta e successivamente rinnovata non esiste rivalsa; nel caso di patente revocata o sospesa la rivalsa è parziale.
  5. Mancata revisione periodica obbligatoria.

Rinuncia alla rivalsa: come fare

La rinuncia alla rivalsa da parte della propria compagnia di assicurazione è una clausola che comporta spesso una maggiorazione del costo del premio assicurativo. I casi più diffusi di rinuncia (totale o parziale) alla rivalsa sono i seguenti.

  • Guida da parte di conducente non abilitato a norma delle disposizioni di legge in vigore.
  • Se la volante c’era parte di persona che abbia superato l’esame di idoneità alla guida ma sia in attesa del rilascio della patente.
  • Stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. In questi casi l’impresa non rinuncia alla rivalsa nel caso in cui il conducente sia affetto da etilismo cronico ovvero  da certificata tossicodipendenza. Raramente la rinuncia è totale: di solito, per non favorire comportamenti estremamente pericolosi e scorretti, viene lasciata comunque a carico del responsabile una quota del danno causato.
  • Trasporto irregolare sia di persone che di cose: nel caso di trasporto di persone non addette ai lavori su autoveicoli destinati a trasporto di cose.
  • Patente scaduta o revisione scaduta, purché ci si metta in regola quando prima.
Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI