in

Alfa Romeo E-SUV: nuove informazioni su dimensioni, motori e data di debutto

Il nuovo SUV di segmento E sarà prodotto a Mirafiori

Dopo la Giulia e lo Stelvio, il prossimo progetto in rampa di lancio per casa Alfa Romeo è il nuovo SUV di segmento E, ovvero il futuro SUV top di gamma della casa italiana che potrà contare su dimensioni superiori rispetto al già citato Stelvio. Il nuovo Alfa Romeo E-SUV, che secondo alcuni rumors potrebbe chiamarsi Alfa Romeo Castello, è protagonista oggi di nuove indiscrezioni riportate da IlSole24Ore che cita fonti interne ad Alfa Romeo. 

Il secondo SUV del nuovo corso di Alfa Romeo verrà realizzato, come noto, nello stabilimento di Mirafiori, in parallelo al Maserati Levante, ed utilizzerà la piattaforma Giorgio, la stessa di Giulia e Stelvio, riveduta ed ottimizzata per sostenere al meglio le dimensioni del nuovo SUV che, secondo le indiscrezioni emerse oggi, potrebbe caratterizzarsi per una lunghezza massima di 4,90 metri, poco più di 20 centimetri in più rispetto allo Stelvio e circa 13 centimetri in meno rispetto al Levante.

Il nuovo Alfa Romeo E-SUV arriverà sul mercato, probabilmente, entro il prossimo anno e, di conseguenza, sfrutterà tutte le principali motorizzazioni che troviamo nei listini di Giulia e Stelvio. La gamma di propulsori comprenderà, quindi, il ben noto 2.0 turbo benzina nelle varianti più potenti (si partirà da 250/280 CV) ed il 2.2 turbo diesel come proposta d’accesso alla gamma a gasolio che potrà contare anche sui 3.0 V6 che troviamo anche sul Maserati Levante. A completare la gamma potrebbe esserci, per un’ipotetica variante Quadrifoglio, il 2.9 V6 di derivazione Ferrari. 

Alfa Romeo Stelvio

Da valutare, invece, le tempistiche del debutto di una variante ibrida. Come noto, infatti, nei primi mesi del prossimo anno FCA dovrebbe presentare la versione ibrida del Maserati Levante che dovrebbe fare d’apripista per il debutto di numerose varianti ibride per tutta la gamma Maserati e per i modelli di fascia alta, come il nuovo E-SUV, di casa Alfa Romeo. E’ possibile, quindi, che nei primi mesi successivi alla commercializzazione (programmata tra fine 2018 ed inizio 2019), la gamma di motorizzazioni del nuovo Alfa Romeo E-SUV si amplierà con il lancio di una versione ibrida, una novità assoluta per la gamma di vetture Alfa.

L’avvio della produzione del nuovo SUV di segmento E con marchio Alfa Romeo permetterà allo stabilimento di Mirafiori di incrementare, notevolmente, i suoi volumi di lavoro. E’ chiaro però che, al momento, non è possibile stabilire con precisione il reale impatto che il nuovo SUV avrà sulle vendite di Alfa Romeo. Solo nei prossimi mesi, con l’avvio della piena commercializzazione dello Stelvio in Nord America e nel Regno Unito, si avrà un’idea precisa su quelle che sono le reali potenzialità del marchio nel segmento di mercato dei SUV premium.

Entro fine 2017, quindi, dopo che lo Stelvio avrà raggiunto tutti i suoi principali mercati, sarà possibile avanzare delle ipotesi più precise in merito al futuro SUV top di gamma di casa Alfa Romeo. Ricordiamo che dalla base del nuovo SUV di segmento E, nel corso dei prossimi anni, probabilmente dopo il 2020, Alfa Romeo realizzerà anche la sua nuova ammiraglia che dovrebbe essere realizzata sempre a Mirafiori. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sul progetto.

Fonte

Fca Melfi

FCA: quattro giorni di cassa integrazione a Melfi a fine luglio

Maserati GranTurismo MY 2018 svelata in anteprima mondiale a New York