in

Ferrari colpita dal coronavirus ma gli ordini restano ancora alti

Louis Camilleri ha affermato che le richieste sono rimaste alte nonostante il periodo negativo

Ferrari 360 Modena limousine

Ferrari ha rivelato nelle scorse ore i dati di vendita registrati nel secondo trimestre di quest’anno. A causa del coronavirus, la casa automobilistica modenese ha registrato una perdita del 60%. Nonostante ciò, il cavallino rampante ha affermato che gli ordini sono rimasti molto forti, portando le azioni a quasi il 4%.

Louis Camilleri, CEO di Ferrari, ha detto agli analisti che il portfolio di ordini dell’ultimo trimestre è aumentato di due punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “Le richieste rimangono alte e il nostro portafoglio ordini è notevolmente aumentato“, ha detto l’amministratore delegato del cavallino rampante.

Ferrari SF90 Stradale
Ferrari SF90 Stradale, la prima ibrida plug-in del cavallino rampante

Ferrari: -60% di vendite registrate nel secondo trimestre del 2020

La società ha affermato che le vendite di aprile-giugno sono state colpite dalla sospensione della produzione e da una significativa riduzione delle sponsorizzazioni e dei ricavi commerciali a causa della pandemia, che ha portato a un crollo delle vendite di auto in tutto il mondo.

Il COVID-19 ha comportato un calo del 60% degli utili al lordo di interessi, imposte e ammortamenti (EBITDA) a 124 milioni di euro nel Q2 del 2020, in linea con la previsione media di 120 milioni di euro fatta dagli analisti. Ferrari prevede ora un EBITDA per l’intero anno compreso tra 1,075 e 1,125 miliardi di euro, rispetto alle indicazioni fornite a maggio tra 1,05 miliardi e 1,20 miliardi.

Ferrari Roma debutto Australia
Ferrari Roma

Ferrari ha affermato di essere stata colpita anche dalla sospensione temporanea della stagione 2020 di Formula 1 la quale ha comportato un numero ridotto di gare e di conseguenza un minor traffico nei negozi e nei musei. La casa automobilistica modenese si aspetta ora che le entrate raggiungano i 3,4 miliardi di euro nel 2020 rispetto alle previsioni precedenti comprese tra 3,4 e 3,6 miliardi.

Nonostante la perdita, però, il marchio modenese continuerà a portare avanti la sua strategia di lancio di un nuovo modello per supportare la crescita e la redditività, confermando che due nuove supercar saranno svelate entro la fine di quest’anno. In merito a ciò, Louis Camilleri ha detto: “Le cose sono leggermente in ritardo, ma il piano rimane intatto. Il prossimo anno verranno presentati alcuni modelli entusiasmanti“.

Ferrari 812 GTS
Ferrari 812 GTS
Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento