in ,

Incentivi auto di 500 milioni col decreto Agosto: che sia solo un antipasto

Il 4 agosto verrà varato il decreto che fissa nuovi Ecobonus

incentivi auto 500 milioni decreto agosto

Ci siamo: incentivi auto di 500 milioni col decreto Agosto. Validi sino a fine 2020, con ecobonus anche per le Euro 6 a benzina o diesel. Più i gettoni per elettriche e ibride-plug in. Ecco le nostre considerazioni.

Incentivi auto di 500 milioni col decreto Agosto: un inizio

  • Gli incentivi di 50 milioni del decreto Rilancio sono un’elemosina.
  • Con gli ecobonus da 500 milioni, si inizia a ragionare. Se è solo un antipasto, il Governo merita fiducia. Se invece è tutto qui, non ci siamo. L’Esecutivo si gioca la faccia con l’auto, pilastro dell’economia nazionale.
  • Ci sono 25 miliardi di deficit da distribuire ai settori vitali. Di questi 25 miliardi di scostamento bilancio, dare solo 500 milioni è pochissimo.
  • Il deficit, col decreto Agosto, arriverà a 100 miliardi: ci sarebbe spazio per parecchi miliardi da dare all’auto. Per risollevare il Pil, come accaduto con gli incentivi di Prodi nel 1997.

Ecobonus per 4 obiettivi

Con gli ecoincentivi, si centrano 4 obiettivi.

  1. Tutela dei livelli occupazionali nella filiera dell’auto.
  2. Protezione della sicurezza stradale: si rottama il catorcio e si guida la vettura nuova e sicura.
  3. Garanzia per l’ambiente: le vetture vecchie inquinano molto più di quelle nuove.
  4. La politica dà dell’Italia un’immagine moderna: no all’immagine dell’Italia in monopattino elettrico, così vecchia, triste, scialba, negativa. Sì a un Paese proiettato nel futuro, come Germania, Francia, Spagna insegnano: hanno già da tempo introdotto incentivi moderni e intelligenti. L’Unione europea (cui il Governo chiede denaro per la sopravvivenza della nazione) ci guarda: se impieghiamo i quattrini in attività giuste, come l’auto, siamo sulla buona strada. Se utilizziamo i soldi per distribuirli in settori passivi o per darli a chi non lavora, andiamo malissimo: chissà come l’Ue reagirebbe…
Sembra che le notifiche siano off!