in

Alfa Romeo Racing sofferente durante le Qualifiche del GP di Ungheria

Soffre questa Alfa Romeo in Ungheria, Kimi Raikkonen parte in ultima piazza mentre Giovinazzi in penultima

Giovinazzi

Pare che bisogna farci l’abitudine: questa Alfa Romeo Racing non va, soprattutto in qualifica. Lo si è visto ieri quando le Qualifiche del Gran Premio d’Ungheria hanno messo a disposizione una C39 che va male tanto da ricoprire il ruolo che in questi ultimi anni è stato appannaggio delle Williams decadute di questi tempi. L’Alfa Romeo non va e non si comprende bene il perché, almeno a sentire le parole dei piloti.

Sembra che il team italo-elvetico sia tornato indietro a quel 2018 che non produceva niente di buono. I risultati in qualifica sono quello che sono e come allora ci si trova stabilmente nelle ultime posizioni. Nel 2018 era questa l’area di utilizzo di una classifica che non aveva nulla da distribuire al Biscione di ritorno che comunque provava a crescere nei Gran Premi successivi.

Ultimo e penultimo

A bordo dell’Alfa Romeo Racing, Kimi Raikkonen assaggia per la prima volta in carriera l’amaro dell’ultima posizione in griglia ovvero quella da cui scatterà oggi per l’assalto del Gran Premio d’Ungheria. Non fa molto meglio Antonio Giovinazzi che ieri ha combattuto con una C39 decisamente lenta e incapace di comprendere un tracciato come quello proposto questa domenica. Una visione quindi parecchio desolante che non promette nulla di buono in ottica gara, anche se poi qualsiasi cosa può succedere.

Per Antonio Giovinazzi la giornata di ieri è stata “molto difficile, non avevamo ritmo. Dobbiamo provare a capire perché stiamo facendo così tanta fatica. Non sappiamo poi quali saranno le condizioni del tracciato durante il Gran Premio, non sappiamo se sarà bagnato. Proveremo comunque a fare del nostro meglio ma c’è molto da fare per comprendere perché non siamo veloci. In ogni caso spero nella pioggia perché con l’asciutto, partendo dalla fine, non c’è niente da fare. Superare qui è complicato. Con la pioggia magari potremmo dire la nostra” ha ammesso il giovane di Martina Franca.

Non ha nascosto la delusione Kimi Raikkonen che ovviamente ha avuto poco da dire visto che questa Alfa Romeo non va per come dovrebbe “bisogna capire come tornare indietro. Non sarà una domenica facile, vedremo cosa si può fare”. Un Raikkonen sconsolato pone le basi per un ragionamento che dovrebbe contribuire a migliorare le prestazioni di questa C39 apparsa più lenta di quella vista durante la seconda fase della scorsa stagione. Sarà.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento