in

È ufficiale: al Mugello il GP Toscana Ferrari 1000

Adesso è ufficiale: il GP Toscana Ferrari 1000 si disputerà sul tracciato toscano del Mugello il prossimo 13 settembre

Mugello 1

Ora è ufficiale. Per la prima volta nella storia dell’Autodromo del Mugello, il bellissimo tracciato toscano sarà teatro di un Gran Premio valido per il campionato mondiale di Formula 1 2020. Con la rivoluzione di quest’anno dovuta alla pandemia da Coronavirus c’è quindi anche spazio per il Mugello, sulla base delle continue indiscrezioni che lo davano come appuntamento effettivamente realizzabile. D’altronde il Mugello possiede elevati standard di sicurezza e un tracciato dalle qualità incredibili che sicuramente affascinerà piloti e monoposto che qui si esalteranno.

Forti emozioni

Il nome ufficiale dell’evento coincide con l’omaggio alla regione che ospiterà la gara mondiale ma anche con una ricorrenza decisamente storica per la Scuderia Ferrari che è anche proprietaria dell’impianto. La Scuderia, unica squadra presente in tutti i settant’anni di vita della Formula 1, avrà infatti la possibilità di celebrare proprio quel giorno un importantissimo traguardo. Non è un caso che la denominazione è quella di GP di Toscana Ferrari 1000 mentre la data di approdo sarà proprio quella ipotizzata da sempre, ovvero il prossimo 13 di settembre. Il Mugello ospiterà quindi il nono appuntamento stagionale.

Al momento il tracciato del Mugello ha quindi prevalso sulle velleità dell’Enzo e Dino Ferrari di Imola che puntava sul fatto che la Formula 1 aveva già ottenuto degli straordinari trascorsi nel passato. L’ultima volta che la Formula 1 ha solcato l’asfalto del Mugello è stato nel 2012 quando si svolsero proprio qui i test collettivi, mentre ora le monoposto del Circus ritorneranno per fare sul serio. Con molta probabilità ha giocato un ruolo da protagonista la Ferrari che celebrerà qui l’importante traguardo dei 1000 Gran Premi disputati ma c’è anche il necessario supporto degli enti locali, a cominciare dalla Città Metropolitana di Firenze, dal Comune di Scarperia e dalla stessa Regione Toscana.

A pochi passi da Firenze

Il tracciato del Mugello è disposto a circa 35 chilometri dalla splendida città di Firenze e venne inaugurato nel 1974 seguendo la naturale evoluzione del mitico Circuito Stradale del 1914; risiede tra le municipalità di Scarperia e San Piero a Sieve. Il tracciato del Mugello è stato sempre particolarmente amato dalla maggior parte dei piloti che apprezzano la velocità dei tratti ad alte andature, a cominciare dalle due Curve dell’Arrabbiata, in accordo con sezioni guidate e altamente tecniche. Il tracciato che dal 1988 è di proprietà del Cavallino Rampante ospiterà inoltre le gare di Formula 2 e Formula 3.

Mugello 2

Il tracciato del Mugello è inoltre uno dei pochi certificati dalla FIA con la qualifica 3-Star Level che garantisce elevati standard in termini di eccellenza nelle politiche di sostenibilità messe in atto dall’impianto toscano. Con l’appuntamento del Mugello del 13 settembre torna quindi il doppio Gran Premio in Italia; non succedeva dal 2006 anno in cui oltre che a Monza si correva proprio a Imola. In quell’occasione entrambi gli appuntamenti furono vinti da Michael Schumacher che correva per l’ultima volta da pilota Ferrari.

I giudizi

I giudizi sull’approdo della Formula 1 al Mugello col GP di Toscana Ferrari 1000 presenta un valido assist per fornire giudizi molto positivi provenienti da più parti. Tra questi c’è Mattia Binotto che ha ammesso che il fatto di festeggiare i 1000 Gran Premi della Scuderia sul tracciato di proprietà della Ferrari “rappresenta un’opportunità incredibile. A rendere questa possibilità una realtà hanno contribuito diversi protagonisti, cui va il nostro ringraziamento. Innanzitutto Chase Carey, Chairman e CEO di Formula 1, che conosce e apprezza il valore che la nostra squadra rappresenta per questo sport, tanto da riconoscere l’anniversario nel nome ufficiale dell’evento. Poi ci sono due partner fondamentali per il raggiungimento di questo obiettivo. Innanzitutto la Regione Toscana. Personalmente, il Mugello è legato ai ricordi di tante giornate di test passate insieme alla squadra per cercare di migliorare la monoposto, talvolta sognando di sfidare proprio lì i nostri avversari: pensare che oggi stiamo per vivere su quel tracciato un evento come un Gran Premio è un’emozione bellissima e non vedo l’ora che quello che allora era un sogno si avveri il prossimo 13 settembre”.

Quindi anche Chase Carey ha ammesso che la Formula 1 è lieta di dare il benvenuto al Mugello all’interno del nuovo calendario stagionale: “so che tutti i nostri fans sono entusiasti all’idea di assistere ad una corsa su questo fantastico circuito e per tutti i tifosi della Ferrari sarà un piacere poter celebrare così i 1000 Gran Premi della Scuderia”. Giudizio estremamente positivo anche da parte di Angelo Sticchi Damiani, a capo di ACI: “La soddisfazione è doppia come rappresentante della Federazione italiana per gli Sport automobilistici, che aggiunge al GP di Monza per quest’anno un secondo prestigiosissimo appuntamento, e come italiano per l’ulteriore visibilità mondiale e per la dimostrazione di capacità organizzativa del Paese, fattori ancor più rilevanti in questo difficile momento. ACI è da sempre al servizio degli italiani e questo risultato ripaga del grande lavoro quotidiano”.

Il calendario prende forma

Col GP di Toscana Ferrari 1000 prende quindi forma il calendario iridato di questo particolare 2020. Assieme al Gran Premio che si disputerà al Mugello è stato anche confermato l’appuntamento russo del Gran Premio di Sochi che ovviamente risultava già prevista dal classico campionato stagionale. In ogni caso l’appuntamento era rimasto in dubbio a causa del dilagare della pandemia ma ora c’è l’ufficialità e addirittura si è a lavoro per provare a portare i tifosi sulle tribune proprio durante questa occasione.

Mugello 3

Il Gran Premio di Russia si disputerà durante il weekend del 25-27 settembre prossimo a due settimane dal secondo appuntamento italiano. Tuttavia ancora nulla si sa sul proseguimento ideale della stagione di Formula 1 sebbene continua ad essere ipotizzata la via dei 15 o 18 Gran Premi totali.