in

Sulla Ferrari SF1000 arriva una nuova ala anteriore e altri particolari

Spuntano le prime novità sulla SF1000 che introduce una nuova ala testata durante le libere di oggi, oltre a modifiche d’assetto e al fondo

Leclerc

La prima delle novità apparse sulla Ferrari SF1000 è un nuovo set di ali anteriori che se validate oggi potrebbero risultare utili per la ricerca delle prestazioni perdute in ottica Gran Premio della Stiria in programma tra due giorni. In Ferrari si lavora infatti per risolvere una serie di problematiche che dovrebbero culminare con un più profondo set di novità che si vedrà probabilmente in Ungheria.

Difatti la SF100 è apparsa notevolmente problematica durante il primo appuntamento stagionale, un po’ come era risultata durante i test pre stagionali del Montmelò di parecchi mesi fa. Solo Charles Leclerc è infatti riuscito ad agguantare una concreta seconda piazza, con Vettel giunto invece decimo dopo aver lottato per tutta la durata della gara con una SF1000 decisamente problematica. In ogni caso la monoposto perde quasi un secondo in qualifica sia rispetto alla prestazione della Mercedes, sia in riferimento ai dati dello scorso anno al Red Bull Ring.

Sviluppo accelerato

La Ferrari ha quindi accelerato il suo sviluppo, focalizzato soprattutto sull’ala anteriore. Cambia difatti la forma del profilo principale ma anche quella dell’ultimo flap supplementare e della parte bassa esterna alla paratia laterale adottando una geometria più circolare rispetto a prima. Questo elemento si appiattisce mentre prosegue verso la ruota. Ulteriori differenze si riscontrano anche per quanto riguarda il deviatore di flusso posto davanti al bordo d’uscita del marciapiede che presenta ora una forma arcuata verso l’esterno e una sezione maggiore.

Il nuovo particolare lavora meglio con un nuovo piccolo nolder posto più indietro, utile a ridefinire l’andamento dei flussi nell’area della ruota. Il flap superiore possiede una corda ridotta che aumenta l’effetto dell’out wash e il profilo principale si presenta meno arcuato. Grazie a questi accorgimenti si vuole intervenire sulla riduzione della resistenza che condiziona l’andamento velocistico di questa SF1000. L’aggiornamento interessa entrambe le monoposto.

Sembra inoltre che la SF1000 dovrebbe beneficiare anche di un nuovo fondo che sarà provato da Sebastian Vettel a testimonianza dell’enorme lavoro che stanno conducendo a Maranello per recuperare quanto perso. Inoltre dovrebbe anche essere testata una nuova ala posteriore.

Nuovo approccio

C’è da dire che le modifiche aerodinamiche non sono tutto perché la Ferrari ha cambiato anche l’approccio alla pista. Sembrerebbe che domenica sia stato utilizzato un set up che non riusciva ad ottimizzare le qualità della monoposto in modo da produrre il potenziale massimo che ancora sembra lontano dall’ottenimento. Il comportamento nervoso visto sulla SF1000 di Sebastian Vettel sarebbe infatti dovuto proprio all’errato set up non adatto al tracciato del Red Bull Ring.

Difatti proprio oggi potrebbero quindi essere provati diversi elementi per quanto riguarda il comparto sospensivo e le barre anti-torsione. Tutto questo per una costante ricerca di un assetto più morbido che dovrebbe fornire un grip superiore alla SF1000 perlomeno in fase di accelerazione da cui derivavano alcuni problemi di questa nuova monoposto che possiede nella sua power unit la più grande problematica. Non ci resta che attendere i riscontri della pista.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento