in

Per Mark Webber sarebbe meglio porre fine adesso al rapporto tra Vettel e la Ferrari

Mark Webber è convinto che il rapporto tra Vettel e la Ferrari sia ormai giunto al capolinea tanto da consigliare di chiudere già qui ogni collaborazione

Vettel e Webber

Il primo weekend di avvio di questa stagione di Formula 1 2020 è stato un vero calvario per Sebastian Vettel, dal sabato alla domenica ma iniziato con un giovedì carico di tensione quando il tedesco ha rivelato come sono andate realmente le cose con Binotto e con la Ferrari. In gara il tedesco si è reso quindi protagonista di un testacoda innescato da un improbabile sorpasso su Carlos Sainz, ovvero colui che lo sostituirà l’anno prossimo a Maranello.

Allo stesso tempo in Austria il suo giovane compagno di squadra, Charles Leclerc, ha terminato in seconda posizione grazie ad una condotta di gara intelligente e alla penalità subita da Lewis Hamilton. Ora arriva un parere di Mark Webber che col tedesco ha condiviso cinque stagioni in Red Bull, con l’australiano che ammette di quanto Vettel sia apparso “svuotato” a causa di un “matrimonio ormai finito”.

I rapporti al limite

Per Mark Webber la modalità di rottura patita da Sebastian, avvenuta tramite una telefonata senza alcuna proposta contrattuale a seguire, ha fissato un limite ai rapporti che attualmente intercorrono tra Vettel e la Ferrari. “Sebastian in questo momento possiede una tuta rossa e guida una macchina rossa ma è lì solo per sé stesso. Per certi versi sarebbe anche meglio finire adesso perché è già una storia al capolinea” ha dichiarato Webber. “Penso Vettel sia rimasto svuotato dopo il Gran Premio e credo che in questo scenario prima le cose finiscono e meglio è per tutti quanti”.

L’assenza di una proposta di rinnovo ha stupito molto Sebastian, secondo Webber, ma anche tutti quanti gli addetti ai lavori. Ma forse hanno sorpreso maggiormente “il modo in cui gli è stato comunicato tutto questo tramite una telefonata senza sforzarsi di provare a organizzare un incontro”. Continuando ad analizzare la situazione, l’ex compagno di squadra di Vettel ha aggiunto che “il rapporto ormai non era più sano e hanno pensato che forse era meglio non continuare. Con questi contenuti non si può che essere contenti a metà. La Ferrari non ha nemmeno preso in considerazione il fatto di offrirgli un contratto”.

In ogni caso per Webber, la carriera di Sebastian Vettel non è ancora giunta al capolinea piuttosto è convinto che se per il 2021 avesse a disposizione un anno sabbatico potrebbe ritornare l’anno dopo. “Non è finita qui per Sebastian. Ha ancora qualche possibilità di rientrare nel 2022 o nel 2021 magari con Red Bull? Ha bisogno di recuperare le energie perdute e reinventarsi lasciandosi la Ferrari alle spalle. Il problema è che il rapporto con la Ferrari è entrato in una spirale che ha innescato un circolo vizioso verso il basso. Vettel sarà ancora della partita perché ha ancora molto da dare” ha concluso Webber.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento