in

Horner: “la Ferrari è stata spietata con Sebastian”

Chris Horner ha preso le difese di Sebastian Vettel durante un intervento televisivo, definendo la decisione della Ferrari spietata

Vettel Horner

Sebastian Vettel, in queste ultime settimane, è apparso sempre più “protetto” dagli uomini Red Bull che hanno potuto contare su di lui nel passato e che lo conoscono molto bene. Il tedesco ha anche partecipato all’ultima puntata di Sport&Talk andato in onda su ServusTV che è anche una televisione di proprietà della stessa Red Bull. La puntata di ieri, all’indomani della prima esperienza stagionale allo Spielberg (anch’esso di proprietà Red Bull), ha fornito diversi spunti di discussione visto anche la presenza di Christian Horner, team principal del team dei bibitari, ma anche di piloti che orbitano nell’ambiente Red Bull: come Max Verstappen e Pierre Gasly.

La separazione tra Vettel e la Ferrari al centro

A fornire un punto di vista votato verso la difesa del pilota tedesco al suo ultimo anno in Ferrari è stato proprio Chris Horner, il quale proveniva da un Gran Premio in cui nessuna delle sue due monoposto era riuscita a vedere la bandiera a scacchi. Horner ha infatti messo in dubbio la bontà della scelta di mercato di “mandare a casa” Sebastian Vettel in quel modo, tenendolo con loro comunque per un’altra stagione. In ogni caso non ha fornito aperture su un possibile futuro in Red Bull.

Queste le parole di Chris Horner: “non ci saremmo mai aspettati di vedere Sebastian al centro del mercato. Ma non ci saremmo nemmeno aspettati che in Ferrari avrebbero agito in maniera così spietata lasciandolo a spasso senza fornirgli un’offerta. Vettel ha bisogno di un buon ambiente ma in questo momento noi non possiamo aiutarlo perché non immaginavamo tutto questo. Abbiamo tanti ricordi molto belli legati a lui, siamo stati tanto bene assieme. Se dovesse lasciare la Formula 1 sarebbe davvero una grave perdita per tutti quanti”. Il tedesco è ancora molto legato al team di Horner, un motivo in più per Chris per difenderlo.