in

Alfa Romeo Racing costretta a pagare per il problema all’anteriore destra di Raikkonen

L’Alfa Romeo Racing ha subito una multa di 5.000 euro a causa dell’errato fissaggio della gomma anteriore destra di Kimi Raikkonen persa a 17 giri dal termine

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen perde l'anteriore destra per un fissaggio non corretto

Il Gran Premio d’Austria di ieri per Kimi Raikkonen si è concluso prima del previsto, a causa di un problema di cattivo serraggio della gomma anteriore destra che i meccanici dell’Alfa Romeo Racing avevano montato in maniera errata sulla sua C39 quando a 17 giri dal termine del Gran Premio era stata prevista un’ulteriore Safety Car a seguito dello stop di George Russell su Williams in curva 4.

Al momento della ripartenza, al giro numero 54, l’anteriore destra della C39 di Kimi Raikkonen lasciava la sua sede in uscita dalla curva 9 rischiando di colpire anche l’incolpevole Sebastian Vettel che seguiva il finlandese in quel frangente di gara. Per fortuna la gomma schizzata via non ha colpito nessuno, sia ulteriori monoposto che eventuali commissari a bordo pista, ma costringeva Kimi Raikkonen a parcheggiare la sua Alfa Romeo all’inizio del rettilineo principale del Red Bull Ring provocando l’ennesima Safety Car di giornata.

Fissaggio non corretto

Com’era prevedibile, al termine del Gran Premio i commissari della FIA presenti in loco hanno aperto un’indagine in modo da appurare la corretta dinamica dell’accaduto. A rimetterci di tasca a questo punto è stata quindi l’Alfa Romeo Racing che ancora una volta si è resa protagonista del solito pasticcio proveniente dal suo box. I commissari hanno infatti appurato che l’anteriore destra di Kimi non era stata fissata correttamente durante l’ultimo pit stop, sebbene il team non fosse cosciente di questo lasciando andare Raikkonen.

Nel comunicato della FIA si legge che “i commissari hanno ascoltato il rappresentante del team, esaminato il video e le prove fornite dal delegato tecnico FIA e la telemetria fornita dal team. Quindi dopo aver esaminato le immagini della ruota e del semiasse, è risultato evidente che il dado centrale fosse stato montato trasversalmente durante l’ultimo cambio gomme sebbene non sia stato notato dall’addetto alla pistola. Di conseguenza la ruota anteriore destra si è staccata quando la monoposto è tornata in pista. I commissari accettano che la squadra e il pilota non hanno avuto possibilità di capire che la vettura era in condizioni di pericolo e quindi fermarla. Tenendo conto di tali circostanze, una multa di 5.000 euro appare una sanzione appropriata”.

Kimi non ha avuto segnali

La gara ha messo la firma su un fine settimana da incubo per Kimi Raikkonen che cominciava il Gran Premio d’Austria alle spalle del compagno di squadra Antonio Giovinazzi, su una monoposto che aveva purtroppo ben poco da dimostrare almeno durante le qualifiche del sabato. Il problema all’anteriore sinistra ha quindi messo una pietra sopra ad una situazione per molti versi catastrofica.

“Forse, nel confronto con gli altri, siamo andati meglio in gara. La velocità era ragionevole ma poi siamo stati sfortunati con la prima delle Safety Car. Eravamo anche in una buona posizione prima del ritiro ma per qualche ragione abbiamo perso l’anteriore destra alla ripartenza senza che avessi avuto comunque alcun avvertimento. Peccato, potevamo segnare dei punti. È ancora presto per dire dove abbiamo maggiori problemi ma di certo dobbiamo migliorare” ha ammesso Kimi Raikkonen.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento