in

Antonio Giovinazzi: “bisogna battere Raikkonen”

Per Antonio Giovinazzi c’è tanto da dimostrare in questo folle 2020, tra le cose più importanti c’è sicuramente quella di stare davanti a Kimi

Giovinazzi e Raikkonen

Antonio Giovinazzi è uno di quelli che sa bene come ragionare e sa che la realtà delle cose si crea col sacrificio e imponendosi obiettivi da rispettare passo passo. Senza dimenticare la consapevolezza delle proprie qualità e dei mezzi a disposizione, il resto poi si raggiungerà costi quel che costi. È una filosofia da campioni e Antonio Giovinazzi può esserlo, magari non a bordo dell’attuale Alfa Romeo Racing ma con speranze macchiate di Rosso Ferrari potrebbe essere in grado di dire la sua per come merita.

L’obiettivo è proprio questo e la sua realizzazione non è semplice, ma basta conoscere la via. Di certo il Mondiale di Formula 1 anno 2020 potrebbe fornire qualche opportunità in più per svariate motivazioni. Ma in Austria il giovane pilota di Martina Franca approderà con un anno di esperienza in più e dopo essersi lasciato alle spalle due anni di stop che di certo hanno condizionato il suo primo anno completo di Formula 1 a bordo dell’Alfa Romeo.

Alta pressione

È ovvio che quest’anno la pressione si fa più alta sulle spalle di Antonio che dovrà vedersela con i diversi nuovi talenti dell’orbita Ferrari Driver Academy che spingono per un ingresso in Formula 1 passante proprio per un eventuale approdo in Alfa Romeo. Ma c’è da ricordare anche la presenza forte di Mick Schumacher, che sebbene Vasseur ha già ammesso che dovrà concentrarsi prima sulla Formula 2, è uno di quelli che tutti vogliono nel Circus per raccogliere una eredità pesante come quella di un padre vincitore di sette titoli mondiali.

Ma Giovinazzi sa bene che non bisogna aver timore, d’altronde Mattia Binotto ha detto che bisogna dimostrare ancora qualcosa in più e le possibilità ci sono. Meglio concentrarsi sulle proprie qualità e ripartire da ottimi dati riscontrati durante la seconda fase della scorsa stagione. Lo sa bene Antonio che ha ammesso: “per fornire la giusta continuità a tutti i miei sogni dovrò battere Kimi” e in effetti è la cosa giusta da fare per cementare il suo valore. Meglio quindi non perdere tempo e cominciare a fare sul serio.

Sembra che le notifiche siano off!