in

Alfa Romeo, il ritorno in Formula 1 solo dopo il lancio commerciale dei nuovi modelli

Il 2016 è stato, senza dubbio, l’anno di Alfa Romeo e del suo ritorno, in grandissimo stile, sui mercati internazionali con il lancio commerciale della nuova Alfa Romeo Giulia e la presentazione dello Stelvio, due progetti fondamentali che descrivono, in modo completo, le aspirazioni future del brand che punta a diventare un punto di riferimento del mercato premium internazionale.

Nei prossimi anni, Alfa Romeo, come oramai ben noto a tutti, programma di lanciare sul mercato altri modelli che andranno a completare la gamma e a fare concorrenza ai principali marchi già presenti, da tempo, nel settore premium. Tra gli appassionati del mondo Alfa Romeo c’è però ancora un aspetto su cui l’azienda, al netto di dichiarazioni estemporanea, non ha mai fatto veramente chiarezza, il possibile ritorno alle corse del marchio ed, in particolare, il ritorno nel campionato di Formula 1, la vetrina internazionale perfetta per il rilancio mediatico di Alfa Romeo.

Come vi abbiamo riportato nei giorni scorsi, Sergio Marchionne ha recentemente riconfermato l’interesse verso un possibile ritorno alle corse, ed in particolare in Formula 1, di casa Alfa Romeo evidenziando però l’aspetto centrale della questione, le risorse finanziarie. L’ambizioso piano d’espansione di Alfa Romeo, atteso al completamento nel 2020, comporta un impegno finanziario davvero gravoso per FCA ed Alfa Romeo che, di fatto, impedisce, per ora, investimenti concreti per il ritorno in posta di Alfa Romeo, in particolare in un settore come la Formula 1 che richiede enormi risorse.

Uno dei principali punti, forse passato in secondo piano, toccati da Marchionne nelle sue ultime dichiarazioni è legato proprio all’impegno finanziario necessario per supportare al meglio il rientro di Alfa Romeo in Formula 1 o, più in generale, nel mondo delle corse “Il problema è che in questo momento, a causa del lancio delle vetture stradali che usciranno prossimamente, ci sono già parecchi impegni dal punto di vista finanziario. Con i lanci della Giulia e della Stelvio bisogna aspettare un attimo, ma spero di potercela riportare

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio Veloce: le immagini in anteprima dal web

Il ritorno di  Alfa Romeo in Formula 1 è ancora lontano

La Giulia, in questi mesi, ha messo in evidenza enormi possibilità commerciali e lo Stelvio  ha destato, sin da subito, pareri positivi. A conti fatti, però, il lancio dei vari modelli in agenda potrebbe posticipare, di molto rispetto alle dichiarazioni ufficiali, il rientro di Alfa Romeo in pista. L’attesa potrebbe essere ben più lunga di quanto ipotizzato nei mesi passati. La priorità assoluta, per la sopravvivenza del marchio, è la conquista del mercato premium, la crescita progressiva del market share in Europa e la creazione di una vera e solida rete di vendita negli USA ed in Asia. Solo quando tutti gli obiettivi commerciali e finanziari saranno raggiunti, Alfa Romeo potrà esporsi ad un nuovo investimento come quello necessario per il rientro in Formula 1. A conti fatti, quindi, l’attesa per un ritorno in pista del brand potrebbe davvero molto lunga.

Maserati Quattroporte GranSport: nuovo video ufficiale su Youtube

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: 550 euro in più in busta paga per i 500 operai trasferiti a Cassino