in

La FIA approva il protocollo anti COVID-19 della Formula 1

Il consiglio Mondiale della FIA ha approvato una serie di normative anti COVID-19 viste già in precedenza, oltre ad alcune variazioni regolamentari

Alfa Romeo C39 _ Test _ 1

Il Consiglio Mondiale della FIA ha approvato la nuova serie di protocolli anti COVID-19 che andranno a caratterizzare la Formula 1 già a partire dal prossimo doppio Gran Premio di Austria in partenza il cinque luglio prossimo. C’è da dire anche che sono stati ulteriormente perfezionate le regole anche per le stagioni future, poiché la FIA, la Formula 1 e i team continuano a cercare modi per controllare i costi. Le procedure relative ai nuovi comportamenti in griglia, durante la sospensione e la successiva ripresa del Gran Premio e per quello che riguarda la cerimonia del podio sono state tutte adattate al fine di gestire al meglio l’aderenza ai nuovi protocolli nel migliore dei modi, mentre le regole del coprifuoco sono state adattate per consentire le regole di distanziamento sociale.

Il managing director della Formula1, Ross Brawn, aveva già parlato in precedenza di entrambi gli argomenti per poi affermare che quest’anno le folte griglie di partenza e la solita routine sul podio non potranno più essere messi in pratica.

Approvate tutte le richieste

Anche la richiesta di Pirelli sulla possibilità di applicare uno standard per quello che riguarda le assegnazioni di pneumatici in modo da intervenire sulla ristrettezza del calendario attuale è stata approvata. La FIA ha sottolineato inoltre che gli steward possono “operare a distanza in circostanze eccezionali, qualora le particolari condizioni lo consentono”.

I regolamenti tecnici per il 2020 e il 2021 hanno subito “aggiustamenti e perfezionamenti” nell’elenco dei componenti già omologati annunciati in precedenza, che definiscono quelle che saranno le aree delle monoposto potranno essere congelate e il funzionamento del sistema a token. Inoltre, è stata varata anche una nuova normativa in relazione alla “portata del carburante a carico parziale” con la FIA che continua a limitare il consumo del carburante utilizzato.

Per il 2021 vengono anche introdotti perfezionamenti sulle restrizioni relative ai test aerodinamici: sono due le interessanti aggiunte ai rinnovati regolamenti che rappresentano un limite in termini di software che un team può utilizzare in un anno oltre che un ulteriore limite alle formulazioni di carburante e alle specifiche dell’olio motore che possono essere approvate nell’arco dell’anno.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento