in

Ferrari F40: l’esemplare bruciato a Montecarlo tornerà su strada

Il processo di ripristino della supercar sportiva sarà lungo e costoso

Ferrari F40 Montecarlo

A febbraio sono circolate su Internet diverse immagini di una Ferrari F40 mentre bruciava a Montecarlo, proprio vicino al famoso circuito di Formula 1. L’esemplare dell’esclusiva supercar di Maranello era stato praticamente divorato dalle fiamme in pochissimi minuti, trascorsi dall’inizio dell’incendio fino all’arrivo dei pompieri.

Nonostante i tantissimi danni ricevuti, la fine della carriera per questa F40 non è ancora arrivata. Infatti, il proprietario ha deciso di iniziare un lungo processo di riparazione che sicuramente comporterà un grosso dispendio di denaro. Tuttavia, riceverà il supporto della casa automobilistica modenese poiché è previsto un aiuto per i proprietari delle sue vetture del passato che sono intenzionati a riportarle all’antico splendore.

Ferrari F40 Montecarlo
Ferrari F40, il fuoco ha bruciato in pochi minuti quasi tutta la vettura

Ferrari F40: il proprietario dell’esemplare bruciato la riporterà su strada

Come detto poco fa, la riparazione costerà sicuramente parecchio e inoltre ci vorranno diversi anni per rivedere questa Ferrari F40 su strada. Gli incendi per la supercar del cavallino rampante non sono sicuramente una novità a causa delle sacche in resina e stoffa al posto dei tradizionali serbatoi di di carburante metallici.

Anche se questo tipo di soluzione permette un risparmio di peso, risulta molto meno sicura. Perciò è necessaria una manutenzione costante che comprende la sostituzione delle sacche ogni 10 anni. Inoltre, questa operazione richiede l’esborso di circa 30.000 euro che sono nulla a confronto del denaro che bisogna spendere in caso di rottura.

Ferrari F40 Montecarlo

La Ferrari F40 è senza dubbio una delle auto più importanti realizzate da Maranello. Abbiamo di fronte la vettura nata per festeggiare i primi 40 anni di attività sportiva della casa automobilistica modenese e inoltre è la prima auto stradale prodotta da Ferrari ad essere costruita con diversi materiali compositi come kevlar, fibre di vetro, plexiglass e resine aromatiche.

Se ciò non bastasse, la F40 è stata l’ultima Ferrari con motore turbocompresso costruita sotto la supervisione di Enzo Ferrari. Vi ricordiamo che sotto il cofano è presente un motore V8 da 2.9 litri capace di sviluppare una potenza di 478 CV a 7000 g/min e 577 nm di coppia massima a 4000 g/min.

Le prestazioni offerte dalla sportiva sono sicuramente al top. Parliamo di uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,11 secondi e da 0 a 200 km/h in 11,30 secondi mentre la velocità massima raggiunta è di 326 km/h.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento