in

FCA afferma che quasi il 90% della forza lavoro è tornata al lavoro in USA

Il gruppo FCA ha affermato che quasi il 90% dei suoi lavoratori orari in Nord America sono tornati al lavoro questa settimana

Il gruppo FCA ha affermato che quasi il 90% dei suoi lavoratori orari in Nord America sono tornati al lavoro questa settimana. La casa automobilistica ha rilasciato un report questa settimana del ritorno al lavoro a seguito del lungo arresto della produzione causato dalla pandemia di coronavirus. La società ha dichiarato che 48.145 dei 54.940 lavoratori, ovvero l’88%, sono tornati a lavorare negli Stati Uniti, in Canada e in Messico.  Il Canada porta la percentuale di lavoratori nelle strutture della FCA al 99%, seguita dal Messico all’88% e gli Stati Uniti, che hanno il maggior numero di lavoratori, all’85%.

Il portavoce di FCA Jodi Tinson ha dichiarato: “Siamo rimasti molto soddisfatti del riavvio delle nostre operazioni di produzione in tutto il Nord America. I nostri team hanno lavorato instancabilmente per creare un ambiente in grado di proteggere tutti, i nostri dipendenti hanno fatto la loro parte seguendo i nuovi protocolli e i nostri fornitori hanno lavorato duramente per supportare i nostri piani. A causa di questo sforzo collettivo, la maggior parte dei nostri impianti di assemblaggio nordamericani sta riprendendo la piena produzione questa settimana “.

La prossima settimana, gli impianti di assemblaggio di Saltillo Truck e Toluca in Messico, che producono vari pickup Ram, Dodge Journey e Jeep Compass, sono programmati per la ripresa dei loro turni rimanenti, e la settimana successiva, l’ultimo turno sarà riavviato presso Belvidere Assembly in Illinois, per la produzione della Jeep Cherokee. Il primo turno di Belvidere è tornato a funzionare questa settimana.

Ti potrebbe interessare: FCA Italy: ecco i dati del bilancio del 2019 in attesa del prestito da 6 miliardi di Euro

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento