in

Ralf Schumacher pensa che Vettel abbia un piano B

Ralf Schumacher ha parlato di Sebastian Vettel sostenendo che il tedesco ha sicuramente un piano B a disposizione

Sebastian Vettel

Il rischio c’è. Per la prima volta dal lontano 1990 in Germania corrono il rischio di approcciarsi ad una stagione di Formula 1 priva di conduttori di nazionalità tedesca. Dieci anni fa 7 piloti sulla griglia erano tedeschi, tra cui Vettel, Schumacher, Rosberg, Hulkenberg, Sutil, Nick Heidfeld e Timo Glock.

L’annuncio della separazione tra Vettel e la Rossa di Maranello è arrivata ormai qualche giorno fa e ha di certo sorpreso per la rapidità della comunicazione visto che ancora la stagione 2020 dovrà partire e il tedesco lascerà la Ferrari soltanto al termine di questa stagione. Nel giro di poche ore è anche arrivato l’annuncio dell’approdo di Carlos Sainz in Ferrari, a partire dal 2021, per sostituire proprio Vettel. Dribblando una fuga di notizie che vedeva già lo spagnolo in pole parecchie ore prima rispetto alla comunicazione ufficiale.

Sulla questione e sul futuro di Sebastian Vettel è intervenuto il connazionale Ralf Schumacher. Il tedesco, già vincitore di sei Gran Premi durante la sua carriera in Formula 1, ha ammesso che i rapporti tra le due parti (Vettel e Ferrari) probabilmente viaggiavano in cattive acque già da quel Gran Premio di Italia dello scorso anno.

Il punto di vista di Ralf

Ralf Schumacher ha infatti detto che “di certo per Sebastian è un peccato. Sognava qualcosa di diverso con la Ferrari. Se si trova a suo agio sa quello che deve fare e lo fa bene. Questo epilogo era comunque prevedibile già dal dopo Monza; in quell’occasione la Ferrari ha cominciato a puntare tutto su Charles Leclerc. A questo punto penso ci siano state parecchie controversie dietro le quinte. Cose che non possiamo immaginare”. Un chiaro riferimento a cosa avrebbe potuto scatenare un episodio come quello visto durante le qualifiche del Gran Premio di Monza, quando il monegasco non aveva rispettato gli ordini di squadra.

Il tedesco, fratello di Michael, ha inoltre aggiunto la sua approvazione (e comprensione) nei confronti dell’epilogo comunicato in queste settimane: “quando un pilota non si sente a suo agio, o non ha più il supporto del proprio team, deve andare via. Sebastian è stato sicuramente molto sfortunato visto che Charles ha avuto un anno molto positivo dalla sua parte”.

Inoltre Ralf ha ragionato anche sulla eventuale possibilità che Vettel possa ritirarsi dalla Formula 1, ma sostiene che il tedesco avrà sicuramente un piano alternativo. Altrimenti (secondo Schumacher) non avrebbe detto addio alla Ferrari. “Sicuramente non si può escludere che Vettel abbia intenzione di smettere. Sembra che il rapporto col team di Maranello sia terminato perché non si è giunti ad un contratto a lungo termine. È probabile che Vettel, alla sua età desideri un progetto a lungo termine ma sono sicuro che ha a disposizione diverse alternative. Lui non ha un manager; di sicuro prendere una decisione come quella attuale, senza avere a disposizione alternative risulta assolutamente sconsigliabile”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento