in

Zak Brown a tutto campo: Ferrari, Vettel e Sainz

Zak Brown ha fornito interessanti dettagli sull’approdo di Sainz in Ferrari, sull’addio di Vettel e sulla stagione della Ferrari

Zak Brown

Con la partenza dalla Ferrari di Sebastian Vettel, gli scenari che si sono presentati in questa Formula 1 che stenta a cominciare sono apparsi assai interessanti. Il tedesco sa che a luglio comincerà una stagione in cui si troverà ancora all’interno del box di Maranello, con la consapevolezza di lottare per il nulla e con un piede in due scarpe: bisogna però capire bene quale sarà la seconda. Ora, a fornire alcuni aspetti che ruotano attorno a Sebastian Vettel, Carlos Sainz e la stessa Ferrari, ci pensa Zak Brown. L’amministratore delegato della McLaren è uno di quelli che possiede pochi peli sulla lingua, noto per la sua posizione “anti-Ferrari”.

Brown è stato categorico sulla stagione che comincerà presumibilmente in Austria tra poco meno di due mesi: “ai box della Ferrari non ci sarà un ambiente piacevole, soprattutto nei rapporti tra i piloti e il management. In questo momento non si può dire che si tratti di una famiglia felice. Penso che avremo a disposizione gare molto divertenti quest’anno: probabilmente vedremo fuochi d’artificio come quelli dello scorso anno a Interlagos” ha ammesso Zak Brown.

Secondo lui, Vettel abbandonerà il Circus mentre di Sainz sapeva già quale sarebbe stato il suo futuro

Zak Brown ha quindi proseguito concentrandosi stavolta su Vettel. L’AD della McLaren ha ammesso che il tedesco dovrà ora guardarsi attorno visto che in Mercedes o in Red Bull sembrano non esserci possibilità per lui. “Non ci sono opportunità da noi – ha proseguito – quindi penso che l’alternativa sia la Renault. Ma Sebastian vorrà seriamente impegnarsi con un team che non ha chance di vittoria nel 2021? Non penso. Ma penso quindi che, sfortunatamente, si avvierà verso un possibile ritiro”.

Vettel

Su Sainz invece Brown ha ammesso che il madrileno aveva avviato i suoi contatti con Maranello già da tempo, ancora prima dell’avvio di quest’anno. “Ormai ho capito che in Formula 1 non c’è da aspettarsi nulla. Già al termine della scorsa stagione di Formula 1 avevamo chiesto a Carlos cosa avrebbe voluto fare, se rimanere in McLaren con noi o spostarsi in Ferrari. Per noi il suo approdo in Ferrari non è una sorpresa, visto che abbiamo annunciato velocemente anche l’arrivo in McLaren di Ricciardo. Le discussioni tra Carlos e la Ferrari sono iniziate comunque molto prima di questo periodo di pandemia globale” ha aggiunto Zak Brown.

Nessun interesse per Vettel

Sebbene molto spesso il futuro di Vettel è stato tratteggiato lungo la linea di un approdo in McLaren, forte di quel rapporto con Seidl che il tedesco intrattiene da diverso tempo, la situazione è stata smentita dallo stesso Zak Brown. L’AD della McLaren ha infatti ammesso che Vettel non rappresentava un’opzione per il team di Woking: “sappiamo tutti che Sebastian è un pilota assolutamente eccezionale visto che ha anche vinto quattro volta il titolo iridato. Tuttavia eravamo lontani dal volerlo in McLaren visto che in inverno pensavamo già di trattenere Sainz o di puntare su Ricciardo. Oltre che con loro due non abbiamo mai discusso con Sebastian, anche dopo le ultime notizie che lo vedevano distante dalla Ferrari. Giunti a quel punto eravamo già lontani” ha concluso Zak Brown.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento