in

Ufficiale: lo stabilimento FCA di Belvidere apre l’1 giugno

Nello stabilimento Belvidere di Fiat Chrysler si tornerà a lavoro dal prossimo 1 giugno

FCA stabilimento Belvidere

I dipendenti dell’impianto di assemblaggio FCA di Belvidere torneranno a lavoro a partire dal 1 ° giugno, quando la produzione nella struttura riprenderà dopo un arresto di oltre due mesi a causa dell’epidemia di coronavirus. Quando i 3.800 lavoratori della fabbrica torneranno al lavoro in più fasi, verranno accolti con molti cambiamenti in termini di salute e sicurezza a partire all’ingresso dello stabilimento in cui vengono prodotte le unità di Jeep Cherokee. Fiat Chrysler Automobiles ha delineato i cambiamenti questa settimana nei pacchetti inviati ai dipendenti delle sue fabbriche in Nord America, che la società ha temporaneamente chiuso il 18 marzo e riaprirà lunedì, tranne Belvidere.

Nello stabilimento Belvidere di Fiat Chrysler si tornerà a lavoro dal prossimo 1 giugno

La riapertura della struttura di Belvidere è stata ritardata perché al momento di decidere la data per la riapertura, l’ordine di rimanere a casa in Illinois era stato prorogato fino al 31 maggio e la produzione automobilistica non era considerata essenziale, ha detto il portavoce dell’azienda Jodi Tinson. L’impianto di assemblaggio Belvidere, che ha prodotto la sua prima auto nel 1965, è uno dei maggiori datori di lavoro della regione di Rockford.

“Abbiamo lavorato a stretto contatto con i sindacati per stabilire protocolli che garantiscano che i nostri dipendenti si sentano sicuri sul lavoro e che siano stati fatti tutti i passi possibili per proteggerli”, ha dichiarato Mike Manley, CEO di FCA, in un comunicato stampa.

Ti potrebbe interessare: L’impianto di Belvidere di Fiat Chrysler si arresta temporaneamente per mancanza di ordini

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento