in

Carlos Sainz pronto a firmare con la Ferrari

Sembra ormai cosa fatta la firma tra Carlos Sainz e la Ferrari ora che con Sebastian Vettel è divenuto ufficiale il divorzio

Sainz

Che Carlos Sainz fosse in prima linea nella corsa alla Ferrari, ora che il rapporto tra la Scuderia di Maranello e Sebastian Vettel si concluderà definitivamente a fine 2020, era cosa nota. Ma l’indiscrezione lanciata da Marca sembra spianare la strada allo spagnolo figlio d’arte per il quale l’ufficializzazione in casa Ferrari dovrebbe essere vicinissima. Addirittura questione di ore. La firma di fatti dovrebbe essere un fatto ravvicinato annunciabile già nelle prossime 48 ore. Lo spagnolo avrebbe quindi sopravanzato Daniel Ricciardo e (il più lontano) Antonio Giovinazzi nella corsa al sedile della Rossa di Maranello.

Carlos Sainz sarebbe il primo spagnolo che guiderà una Ferrari dopo che nel passato Fernando Alonso aveva vestito i colori di Maranello. Quest’ultimo, sebbene ultimamente era tornato alla ribalta per un possibile ritorno proprio in Ferrari, appare ormai defilato dal Circus per buona pace di tutti.

In Spagna ne parlano già da un po’

Le principali testate sportive spagnole, AS e Marca, ne parlano già da qualche giorno. Hanno infatti svelato alcuni dettagli di una trattativa che sembra ormai in stato decisamente avanzato. Lo stesso Marca ha annunciato che proprio Carlos Sainz è “il candidato principale alla sostituzione di Sebastian Vettel” aggiungendo anche che “alcune fonti parlano già di firma sull’accordo”. D’altronde sempre in riferimento alla stessa testata spagnola pare che tutto si stia svolgendo nel migliore dei modi nonostante il Coronavirus abbia rallentato le trattative.

Alle dichiarazioni fornite da Marca fa eco anche AS: “il pilota di Madrid è il primo della lista a Maranello e da fonti vicine alla trattativa si apprende che le discussioni stanno andando avanti. Le videochiamate hanno fatto il loro lavoro nelle ultime settimane. Con l’addio di Vettel viene meno l’ultimo ostacolo, ora manca solo la chiusura ma c’è ottimismo. C’è un contratto biennale pronto. Sarà questione di giorni o al massimo una settimana”.

In ogni caso Sainz dovrà sentire anche Zak Brown per informalo della sua decisione. Conosciamo infatti le idee di Brown che nelle ultime settimane si è posto sempre in disaccordo con le proposte avanzate dal Cavallino. In ogni caso dalla Spagna affermano che se le cose in Ferrari non dovessero concretizzarsi, Sainz rimarrebbe comunque tranquillamente in McLaren. Proprio il team di Woking aveva offerto a Sainz un rinnovo biennale.

Occhio al portafoglio

Il fatto di aver temporeggiato per un rinnovo in McLaren ha giovato quindi a Sainz visto che comunque il divorzio tra Vettel e la Ferrari sembrava ormai cosa certa in riferimento a diversi elementi che si sono susseguiti nelle scorse settimane. In ogni caso il possibile approdo di Sainz alla Ferrari può essere visto anche da un punto di vista strettamente economico. Col Coronavirus in atto si è capito che bisogna ragionare meglio sulle finanze e anche gli ingaggi dei piloti ne risentiranno.

Il palmares di Sainz, in questo momento, non è costellato di grossi risultati. Arriva con un podio e con zero vittorie all’attivo. Ma si è fatto valere sempre battagliando con Verstappen in Toro Rosso e guadagnando 96 punti lo scorso anno contro i 49 del suo compagno di squadra: un valido Lando Norris.

Dalla sua parte ha la gioventù, visto che ha ancora 25 anni, ma possiede una grossa esperienza in Formula 1 grazie ad oltre 100 Gran Premi disputati. Appare sempre concentrato, veloce nel giro secco e poco avvezzo agli errori. Un compagno perfetto per Charles Leclerc con il quale comunque potrebbero anche prevedersi scintille. Inoltre l’ingaggio risulta assai appetibile per Ferrari che rischia (positivamente) di portarsi a casa un valido pilota ad un prezzo interessante. Meglio non farselo sfuggire.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento