in

Fiat Chrysler a maggio riavvierà a livello globale la sua produzione

A Maggio Fiat Chrysler riavvierà gradualmente la sua produzione a livello globale

FCA Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler ha mostrato ieri i risultati del primo trimestre 2020 mettendo in evidenza l’impatto della pandemia di coronavirus sul settore e il suo piano di ritorno delle operazioni di produzione in tutto il mondo. Il produttore prevede di tornare alla produzione in Brasile l’11 maggio, con tutte le sue fabbriche nel paese, così come avvenuto in Cina e in Italia.

Il riavvio della produzione globale di Fiat Chrysler è già iniziato, con il ritorno di alcune unità in Europa, come Melfi (dove verranno realizzati le versioni ibride plug-in Renegade e Compass, Mirafiori (responsabile della nuova Fiat 500 elettrica) e Atessa (con linea di produzione di furgoni). Il prossimo passo sarà l’operazione in Brasile, prevista per l’11 maggio. Quindi ripartiranno le fabbriche negli Stati Uniti (tranne Belvidere, che tornerà a giugno) e la linea di produzione a Ranjangaon (India), il 18 maggio. Il resto delle fabbriche europee rimarrà per la fine di maggio, ritornando gradualmente ai livelli pre pandemia verso l’inizio di luglio.

Il produttore spiega che il ritorno avverrà gradualmente per garantire la salute dei propri dipendenti, adottando misure di sicurezza e prevenzione, oltre a mantenere pratiche di lavoro a distanza in alcune aree. Un altro fattore che impedisce il ritorno totale sono gli sforzi dell’azienda per combattere Covid-19, con il rinnovo dei respiratori e l’installazione di ospedali da campo in diverse fabbriche.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: calo del 12% delle vendite in America Latina a causa di Covid-19

 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento