in

Dodge Charger: ecco un progetto che modernizza l’iconica muscle car

Ecco come sarebbe la versione in chiave moderna della muscle car degli anni ’70

Dodge Charger moderna render

Nel 1965, Dodge creò la Dart GT Charger con l’obiettivo di dare una risposta a Ford e alla sua Mustang. Tuttavia, non era una vettura poi così muscolosa, anche se si trattava del primo tentativo della casa automobilistica americana. La Dodge Charger che conosciamo tutti è arrivata dopo diversi anni ed era basata sulla Coronet di medie dimensioni.

L’altra Charger che conosciamo è una berlina muscolosa disponibile attualmente sul mercato. Diciamo che in un certo senso l’attuale Challenger è il degno successore dell’originale Dodge Charger.

Dodge Charger moderna render
Dodge Charger, il progetto digitale moderno a confronto con la seconda generazione

Dodge Charger: ecco come un designer immagina la versione moderna dell’iconica muscle car

Detto ciò, l’artista del render Oscar (wb.artist20) ha pubblicato sul suo profilo Instagram un progetto digitale che immagina una versione moderna della Charger degli anni ‘70 in una moderna Challenger. In un certo senso, il concept e la nuova muscle car a quattro porte sono molto simili ma l’artista ha dichiarato di aver aumentato la lunghezza dell’auto moderna.

Il designer ha implementato una grossa cornice cromata sulla parte frontale della nuova Charger, presente attorno a dei gruppi ottici che si nascondono nella griglia. Da notare il corpo leggermente arrotondato che proietta questo concept nel passato.

La vecchia Dodge Charger presente in foto è un modello di seconda generazione, giunto sul mercato nel 1968. La casa automobilistica americana proponeva come standard il motore V8 da 5.2 litri. Tuttavia, c’erano anche delle versioni equipaggiate dall’iconico 426 Hemi e dal 440 Magnum da 7.2 litri, un mostro.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento