in

Fiat Ecobasic: il concept che avrebbe potuto rivoluzionare il mercato

La vettura era in grado di percorrere 100 km con soli 2,8 litri di diesel

Fiat Ecobasic

Molti di voi ricorderanno sicuramente la Fiat Ecobasic. Si tratta di una concept car costruita dal marchio torinese nel 2000 in appena 10 esemplari.

La presentazione ufficiale del particolare veicolo avvenne durante il Salone di Ginevra, anche se inizialmente l’annuncio sarebbe dovuto avvenire durante il Motorshow di Bologna nel 1999. Nonostante il design molto particolare, la Ecobasic proponeva delle soluzioni all’avanguardia per quel periodo come ad esempio la struttura in alluminio.

Fiat Ecobasic
Fiat Ecobasic interni

Fiat Ecobasic: la concept car che ha anticipato Panda e Multipla

La Fiat Ecobasic è stata realizzata dall’azienda usando dei materiali riciclabili. Ciononostante, la vettura soddisfava gli standard Euro NCAP di quell’epoca. Inoltre, gli ingegneri della casa automobilistica torinese studiarono il design del concept nella galleria del vento, riuscendo ad ottenere un coefficiente di resistenza aerodinamica di soli 0,28.

Come è possibile vedere nelle varie immagini allegate all’articolo, l’auto presenta un design generale che fonde quello proposto da Panda e Multipla lanciate più tardi. Vennero implementati anche degli specchietti retrovisori esterni di forma triangolare.

Fiat Ecobasic

Un’altra caratteristica molto particolare di questa Ecobasic è il cofano motore che praticamente non poteva essere aperto. Il conducente avrebbe avuto la possibilità di ricaricare la batteria e riempire i serbatoi di olio, tergicristalli e radiatore sfruttando i vari bocchettoni presenti accanto al logo Fiat posizionato anteriormente. Con questo concept, Fiat pensava alle auto del futuro che sarebbero state totalmente affidabili da rendere inutile l’intervento del conducente.

Per quanto riguarda l’abitacolo, questo si presenta in maniera molto semplice ma allo stesso tempo funzionale con una plancia ridotta all’essenziale, dei sedili anteriori parecchio comodi e uno spazio complessivo per i passeggeri equivalente all’88% del totale.

Fiat Ecobasic

La meccanica della Ecobasic è stata affidata a un motore turbodiesel da 1.2 litri a 16 valvole con tecnologia Common Rail, capace di sviluppare una potenza di 61 CV e abbinato a un cambio automatico a 5 rapporti. A livello di prestazioni, la Fiat Ecobasic era in grado di raggiungere una velocità massima di 160 km/h (autolimitata) e di scattare da 0 a 100 km/h in 13 secondi.

Durante lo sviluppo di questa concept car, il marchio di Torino lavorò pure sui consumi. Infatti, la particolare vettura era capace di percorrere 100 km con 2,8 litri di gasolio. Purtroppo alla fine il progetto di portare sul mercato il veicolo fu abbandonato ma Fiat sostenne che un’auto del genere sarebbe potuta costare appena 5000 euro.

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento