in

FCA: c’è l’ok per la ripresa produttiva dal 27 aprile

Dalla prossima settimana riprenderà la produzione alla Sevel di Atessa

Fiat Ducato

Dopo l‘annuncio arrivato nella giornata di ieri ai sindacati, c’è oggi anche l’ok da parte della Prefettura per la ripresa produttiva nello stabilimento Sevel di Atessa dove, a partire dal prossimo 27 aprile, tornerà ad essere prodotto il Fiat Ducato. Lo stabilimento, che a pieno regime può contare su circa 10 mila addetti, sarà nuovamente in attività e sarà il primo sito di produzione di FCA a mettere in atto, su larga scala, il nuovo protocollo per la sicurezza dei lavoratori con l’obiettivo di contrastare la possibile diffusione del Coronavirus.

Lo stabilimento tornerà in attività grazie ad una deroga speciale, prevista dalla normativa, in quanto la produzione del Ducato è considerata strategica per l’economia locale. Restano ancora da verificare, invece, le deroghe per gli altri quattro stabilimenti (Mirafiori, Melfi, Termoli e Pomigliano d’Arco) dove sempre dal 27 aprile dovrebbe ripartire la produzione di alcuni reparti di componentistica collegati direttamente con lo stabilimento Sevel. Maggiori dettagli in tal senso arriveranno nel corso dei prossimi giorni.

Da notare che l’ok definitivo alla ripresa della produzione in Sevel comporterà la ripresa delle attività giornaliere per tantissimi lavoratori. Secondo le stime, infatti, circa il 60% degli addetti dello stabilimento sono pendolari (stiamo intorno alle 6 mila unità) e il sito genera un indotto di piccole e medie e aziende di notevoli dimensioni con tantissimi lavoratori pronti a tornare sulle linee di produzione.

Nei prossimi giorni, oltre ai protocolli di sicurezza nelle varie fabbriche, sarà necessario verificare la possibilità di garantire la tutela dei lavoratori anche durante gli spostamenti pre e post turno di lavoro. Non tutti gli spostamenti potranno avvenire con auto private ed il sistema di trasporto pubblico sarà chiamato ad uno sforzo importante per poter garantire la sicurezza dei lavoratori nel corso delle prossime settimane.

Le altre fabbriche di FCA ripartono a maggio

La parziale ripresa produttiva del 27 aprile sarà solo una piccola anticipazione di quanto dovrebbe registrarsi la settimana successiva. A partire dal 4 maggio, infatti, numerose aziende di produzione italiane torneranno in attività. Tra queste aziende ci saranno anche diversi stabilimenti di FCA (e i relativi indotti) con migliaia di addetti che torneranno alla vita lavorativa “normale” anche se dovranno fare i conti con l’emergenza sanitaria ancora in corso.

Ricordiamo che il premier Conte ha confermato che entro la fine della settimana verranno annunciate le nuove misure per il contrasto dell’epidemia e la ripresa produttiva. La “fase 2” prenderà il via a partire dal prossimo 4 maggio con una riapertura graduale degli stabilimenti con l’obiettivo di garantire una prima ripresa all’intero tessuto economico nazionale.

Per maggiori dettagli sulla ripresa produttiva di FCA, oltre agli stabilimenti che riapriranno il 27 aprile e le attività di ricerca e sviluppo ancora in corso, sarà necessario attendere i prossimi giorni ed, in particolare, la fine di questa settimana. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento