in , ,

Scadenza Rc auto, occhio ai guai

La polizza è allungata di 30 giorni, anziché 15 giorni. Ma attenzione a quando arriverà il 31 luglio 2020

controlli carabinieri

Tutto cambia in fatto di scadenza Rc auto. Non è prevista nessuna sospensione del pagamento dei premi. Tuttavia, fino al 31 luglio 2020, è portato a 30 giorni il periodo entro cui l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante la garanzia. Prestata con il contratto assicurativo in assenza di rinnovo o di stipula di una nuova polizza (articolo 125 decreto 18/2020). È una norma anti-coronavirus, per aiutare gli automobilisti.

Scadenza Rc auto: regole da ricordare

Fino al 31 luglio 2020 è consentito circolare senza applicazione di sanzioni per 30 giorni dopo la data di scadenza della polizza o della rata di pagamento del premio se frazionato. Non trova pertanto applicazione la facoltà di ridurre a metà la sanzione amministrativa nel caso di riattivazione della polizza entro 30 giorni. Non vale la seguente regole: la sanzione amministrativa è ridotta alla metà quando l’assicurazione del veicolo per la responsabilità verso i terzi sia comunque resa operante nei 15 giorni successivi al termine.

La sanzione amministrativa è ridotta alla metà quando l’interessato entro 30 giorni dalla contestazione della violazione, previa autorizzazione dell’organo accertatore, provvede alla demolizione e alle formalità di radiazione del veicolo. In questo caso, si ha la disponibilità del veicolo e dei documenti relativi esclusivamente per le operazioni di demolizione e di radiazione del veicolo previo versamento presso l’organo accertatore di una cauzione pari all’importo della sanzione minima edittale. Ad avvenuta demolizione certificata a norma di legge, l’organo accertatore restituisce la cauzione, decurtata dell’importo previsto a titolo di sanzione amministrativa pecuniaria.

Rca: quali controlli

Dal 1° agosto 2020, chi è beccato senza Rca subisce una multa. Come avvengono i controlli? A bordo strada, quando si è fermati. Di rado, con telecamera collegata al database alimentato da Motorizzazione e Ania (Associazione assicurazioni). Infatti, l’accertamento della mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo può essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature omologati. O approvati per il funzionamento in modo completamente automatico e gestiti direttamente dagli organi di polizia stradale.

Senza Rca: quali multe

Se viaggi senza la Rca obbligatoria, la multa è di 848 euro. Più il sequestro immediato dell’automobile. Inoltre, provocando un incidente con una vettura priva di copertura assicurativa, tutti i danni all’altro guidatore restano a vostro carico: se ci sono feriti gravi o morti, sono anche milioni di euro.

Multe: quali tempistiche

Ma le multe per mancata Rca e per tutte le violazioni al Codice della Strada, quando vanno pagate? I termini di notificazione dei verbali al Codice della strada., di svolgimento di attività difensiva e per la presentazione di ricorsi giurisdizionali, sono sospesi a decorrere dalla data

del 10 marzo 2020 e sino al 3 aprile 2020. La somma, fino al 31 maggio 2020, è ridotta del 30% se il pagamento è effettuato entro 30 giorni (anziché 5 come previsto) dalla contestazione o notificazione della violazione. Questo termine di 30 giorni, per effetto della sospensione del termine per il pagamento, decorrerà dal 4 aprile 2020.