in

La McLaren guarda a Vettel per il 2021

Sebastian Vettel continua ad essere molto apprezzato dai vari team del Mondiale di Formula 1. Le voci su un possibile coinvolgimento della McLaren per il 2021 sono sempre note

Sebastian Vettel - 1

Con l’annullamento del Gran Premio di Australia ci si può concentrare anche su altro, a cominciare da piloti e team che si trovano con parecchio tempo a disposizione prima di ricominciare. Almeno in teoria. L’avanzare dell’emergenza Coronavirus è un problema mondiale che purtroppo non ha date chiare e non permette di programmare con certezza. Ma nel frattempo tornano a rincorrersi voci, come quelle che vorrebbero la McLaren molto interessata ad un 2021 in accordo con Sebastian Vettel.

Il tedesco, a 32 anni, si trova nel pieno della sua maturità agonistica e anche in quella strettamente legata alla vita quotidiana dell’uomo comune. Sebastian Vettel lo ha dimostrato spesso, è una persona matura e di gran carattere. Lo stesso che quando debuttava nel Circus era un giovanotto di belle speranze che ora si ritrova ad essere uno di quei veterani della serie con ben tredici stagioni di Formula 1 sulle spalle. Questa nuova Formula 1 è quella delle nuove generazioni, quelle di piloti giovanissimi a volte persino sfacciati e poco rispettosi.

Lo stesso Vettel la pensa così “quando hai 15 anni le prospettive sono parecchio diverse da quelle che possiede a 30 anni o più”.

In scadenza di contratto

Sebastian continua a fare gola a molti. Il fatto che possieda un contratto in scadenza a fine 2020 con la Ferrari lo fa diventare il bersaglio naturale per chi vuole dare una svolta alla propria squadra. In ogni caso fino a questo momento Vettel appare molto calmo e concentrato sulla stagione che prima o poi comincerà. Si gode pure le lodi di un Mattia Binotto sempre più propenso a fornirgli il sedile corretto anche nel 2021, perché col cambio regolamentare l’esperienza è utile e il contatto con la squadra pure. E Vettel probabilmente è uno che sa quello che fa in tal senso.

Sebastian Vettel _ 2

Quando ancora si pensava che a Melbourne si poteva correre con tranquillità, Vettel diceva che “la mia attenzione è rivolta solo alla nuova stagione. Adoro ancora guidare, mi piace vincere e voglio vincere ancora. La mia fame di vittorie non è stata ancora soddisfatta ma non penso troppo al nuovo contratto. Piuttosto voglio rendere la SF1000 una monoposto veramente veloce”. Idee molto chiare quindi che però non mettono da parte voci e discorsi già noti. A Woking guardano al tedesco, se quest’ultimo non riuscisse a rinnovare col Cavallino.

Indiscrezioni dicono che lo stesso team principal della McLaren, Andreas Seidl, che già conosce Sebastian dai tempi della BMW da Formula 1 sarebbe molto interessato ad accaparrarsi Sebastian se dovesse liberarsi della Ferrari.

Le circostanze di Melbourne

Come dicevamo, Vettel è uno tra i piloti più maturi nell’attuale griglia di Formula 1. Lo ha dimostrato anche nelle parole e nei fatti, soprattutto rispetto a quelli che hanno condizionato questo falso avvio di campionato. “Prendo le precauzioni necessarie, ma in circostanze come questa ti affidi ad altre persone. Tutti abbiamo preso un aereo per giungere a Melbourne, è stata una nostra scelta. Non ci ha obbligati nessuno, ognuno di noi ha fatto questa scelta liberamente. È ciò che amiamo ma dobbiamo adattarci a quello che sta succedendo” ha detto Vettel a Motorsport.com.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento