in

Ferrari: nuovo motore nel 2020 per evitare problemi con la FIA

Ferrari ha dovuto creare un nuovo motore per la stagione di Formula 1 2020 a causa di possibili irregolarità rilevate dalla FIA secondo la stampa tedesca

Ferrari Barcellona 2020 _ 4

La Ferrari ha dovuto creare un nuovo motore per la stagione di Formula 1 2020 a causa di possibili irregolarità rilevate dalla FIA nella sua unità di potenza 2019. Maranello ha lavorato contro il tempo durante l’inverno per modificare un gran numero di elementi, tra cui il turbocompressore e Il sistema di recupero energetico. Secondo il giornalista Michael Schmidt per la rivista tedesca Auto Motor und Sport, questa è la causa principale dei problemi che la Ferrari ha sofferto durante la preseason del 2020 a Barcellona. I primi dati suggeriscono che questo nuovo motore ha una potenza significativamente inferiore rispetto al propulsore della scorsa stagione.

Come riportato di recente, l’International Automobile Federation ha rilasciato una dichiarazione di dubbia chiarezza in cui non è stato stabilito se l’unità di potenza utilizzata dalla Ferrari nel 2019 sia conforme alle normative tecniche. Entrambe le parti hanno raggiunto un accordo privato in cui sono stati concordati diversi termini.

Questo stesso mezzo indica che la FIA si è trovata in una situazione di alta pressione in cui non poteva più estendere il caso dopo aver trovato un metodo che aumentava le prestazioni del motore fabbricato a Maranello e che non era pienamente conforme alle regole. Probabilmente, un’iniezione di carburante superiore a quella consentita dalla normativa. Non è stato specificato più nell’affermazione perché le conclusioni dell’indagine potrebbero danneggiare l’immagine dello sport. Tuttavia, la Ferrari ha dovuto subire gravi conseguenze che potranno compromettere seriamente le sue prestazioni nel 2020.

Il più importante: un rinnovamento obbligato del proprio motore. A Maranello hanno dovuto costruire un nuovo propulsore che aderisca correttamente alle norme tecniche. Per fare ciò, hanno modificato un gran numero di elementi come il turbocompressore o il sistema di recupero dell’energia –ERS–. Mattia Binotto, team leader della Ferrari, ha giustificato che la mancanza di potenza della SF1000 è dovuta al fatto che sono focalizzati sul miglioramento dell’affidabilità. Tuttavia, Auto Motor und Sport indica che i primi dati suggeriscono che la nuova unità non funzionerà allo stesso livello del 2019. Non è previsto alcun miglioramento in questo settore fino all’introduzione di una seconda specifica durante la nuova stagione.

Binotto ha sempre difeso la legalità del motore Ferrari 2019. Soprattutto, quando è stata pubblicata la prima direttiva tecnica della FIA che ha chiarito il funzionamento del flusso di carburante nelle auto durante l’ultimo GP degli Stati Uniti. A partire da quel momento, il predominio sui rettilinei delle monoposto del team Maranello si attenuò leggermente e i sospetti di Red Bull e Mercedes sulla legalità del motore italiano aumentarono ancora di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento