in

Enel X installerà 3000 stazioni di ricarica in Italia, Spagna e Romania

Lo scopo principale è quello di ridurre i tempi di ricarica per gli spostamenti sulle lunghe distanze

Enel X stazioni ricarica
Enel X

Entro il 2022, Enel X prevede di installare 3000 stazioni di ricarica per veicoli elettrici in Spagna, Italia e Romania. Questo arriva grazie al perfezionamento di tutti i contratti di finanziamento del progetto europeo Ambra-Electrify Europe (Ambra-E).

Quest’ultimo è stato finanziato dall’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti UE, dalla Banca europea per gli investimenti (BEI), dalla Commissione europea e naturalmente dalla stessa Enel X.

Enel X stazioni ricarica
Enel X, il piano Ambra-E permetterà di espandere la rete di ricarica

Enel X: la rete di ricarica dell’azienda è destinata a crescere entro il 2022

Il piano prevede un investimento complessivo pari a 70,7 milioni di euro di cui 15 milioni messi a disposizione dalla Commissione europea. Inoltre, nel progetto è presente una parte del prestito da 115 milioni di euro siglato nel 2018 dall’azienda con la BEI per poter installare 28.000 punti di ricarica pubblica in tutta Italia entro il 2022.

Lo scopo principale di questo nuovo piano è quello di ridurre i tempi di ricarica per gli spostamenti sulle lunghe distanze attraverso l’installazione di infrastrutture di ricarica che verranno disposte lungo sette corridori primari della rete transeuropea di trasporto (TEN-T).

Enel X stazioni ricarica

Questa comprende le principali strade che collegano i nodi urbani e alcune direttrici primarie. Le 3000 stazioni di ricarica saranno caratterizzate da colonnine con varie potenze a disposizione: Quik (fino a 22 kW in corrente alternata AC), Fast (fino a 50 kW in corrente continua DC) e Ultra-Fast (fino a 350 kW sempre in DC).

Per poter sfruttare la nuova rete di ricarica di Enel X bisognerà registrarsi tramite l’app Juice Pass oppure usare una delle applicazioni dei partner.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento