in

Raikkonen nonostante il terzo miglior tempo a Barcellona dice che “è ancora presto”

Raikkonen ha iniziato molto bene la sua stagione di Formula 1 ma il finlandese getta acqua sul fuoco

Kimi Raikkonen Barcellona 2020 - 1

Alfa Romeo Racing ha avuto una promettente prima settimana di prove a Barcellona, ​​stabilendo il terzo miglior tempo e registrando anche il terzo maggior numero di giri, ma il veterano Kimi Raikkonen sa che “sono ancora i primi giorni”  poiché la maggior parte dei team non ha ancora iniziato a inseguire i tempi sul giro. Raikkonen ha preso parte a due dei tre giorni di test, registrando 134 dei suoi giri. Il pilota di riserva Robert Kubica è arrivato mercoledì con 59 giri mentre il polacco ha condiviso la C39 con Antonio Giovinazzi quel giorno. L’italiano ha girato al Circuit de Catalunya per 231 volte tra venerdì e mercoledì.

Tra i tre piloti, Alfa Romeo ha fatto 424 giri. Il tempo di 1: 17.091 di Raikkonen di giovedì, il tempo più veloce della giornata, è anche il terzo miglior tempo dell’intera griglia, con solo le due auto Mercedes in vantaggio. “Per il mio primo giorno di test, è andato tutto bene”,  ha detto Raikkonen che è sembrato molto rilassato. “L’importante è che tutto sembri funzionare bene, senza grossi problemi. La sensazione immediata è piuttosto positiva, ma siamo ancora agli inizi. C’è ancora molta strada da fare, ma penso che abbiamo fatto un passo avanti rispetto allo scorso anno: chissà dove ci porterà questo, ma finora tutto bene. ”

Ti potrebbe interessare: Kimi Raikkonen al top con l’Alfa Romeo Racing ieri a Barcellona

La posizione di Raikkonen in griglia dovrebbe scendere nella seconda settimana, quando le squadre iniziano a inseguire i tempi sul giro, ma sembra che l’Alfa Romeo abbia fatto grandi miglioramenti durante l’inverno. Vedremo se anche il campionato le cose andranno così per il team del Biscione.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento