in

FCA: negli stabilimenti italiani continua la crisi, nel frattempo in Polonia aumenta la produzione

Il successo della Lancia Ypsilon trascina la produzione nello stabilimento polacco di Tychy

FIAT Chrysler

Mentre negli stabilimenti italiani di FCA si registra un vero e proprio crollo della produzione, con un costante ricorso alla cassa integrazione e un costante calo di unità prodotte, il gruppo può festeggiare i buoni risultati ottenuti dallo stabilimento di Tychy in Polonia che, nonostante la totale assenza di reali novità per i modelli in produzione, riesce a registrare una crescita dei livelli produttivi rispetto ai dati raccolti nel corso del 2018.

Ricordiamo che Tychy è il centro di produzione utilizzato da FCA per realizzare le sue city car (con l’unica eccezione della Panda prodotta a Pomigliano d’Arco). Nel sito polacco, infatti, vengono realizzate la Fiat 500 e la sua evoluzione sportiva firmata Abarth oltre alla Lancia Ypsilon che, pur venendo prodotta in Polonia, viene commercializzata esclusivamente in Italia.

I dati di produzione del 2019 per lo stabilimenti di Tychy mettono in evidenza un totale di 260.842 unità prodotte dal gruppo FCA. Come anticipato in precedenza, nonostante le poche novità arrivate nel corso degli ultimi mesi, i livelli produttivi di Tychy sono in leggerissima crescita. Nel 2018, infatti, lo stabilimento realizzò un totale di 259.448 unità.

Da notare, inoltre, che lo stabilimento polacco è in crescita di oltre il 10% rispetto ai risultati ottenuti nel corso del 2017 confermando come, anche con le poche novità arrivate, le vendite delle city car del gruppo siano sufficiente a garantire buoni livelli produttivi per il sito che può guardare al futuro con fiducia sicuramente maggiore rispetto a molti altri stabilimenti italiani.

Il modello a raggiungere il livello di produzione più elevato è, naturalmente, la Fiat 500 che ha toccato quota 179.689 unità prodotte nel corso del 2019. Come vedremo, la 500 non è l’unico modello prodotto a Tychy a far registrare un calo della produzione. Nel 2018, infatti, il totale di unità assemblate fu di circa 184 mila unità.

Bisogna sottolineare, in ogni caso,  che per la Fiat 500 il 2019 è stato un anno di transizione. La piccola city car del marchio italiano, infatti, ha registrato in questo mese di gennaio il debutto della nuova 500 Hybrid, l’attesa variante mild hybrid che potrà contribuire alla crescita delle vendite in Europa in misura significativa (anche solo grazie al badge Hybrid probabilmente).

Per la seconda metà dell’anno, inoltre, Fiat ha in programma il lancio di un importante aggiornamento per la Fiat 500 con diverse novità che andranno a rinnovare radicalmente il progetto. Questo aggiornamento potrebbe essere presentato come una vera e propria “nuova generazione” di Fiat 500 anche se non le novità tecniche dovrebbero essere limitate.

Ricordiamo, in ogni caso, che la nuova Fiat 500 Elettrica non sarà prodotta in Polonia ma verrà realizzata in Italia, nello stabilimento FCA di Mirafiori. Il nuovo progetto, realizzato su di una piattaforma inedita, sarà presentato a marzo in occasione dell’edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra ed entrerà in produzione nel corso del secondo semestre.

Torniamo ora ai livelli produttivi di Tychy. Nel corso del 2019, nello stabilimento polacco, sono state prodotte un totale di 21.015 unità di Abarth. Anche in questo caso, ci troviamo di fronte ad un leggero calo della produzione rispetto ai dati del 2018 quando il totale di unità realizzate nel sito fu superiore a quota 25 mila.

Abarth 595 70° Anniversario promozione

A completare i dati di produzione di Tychy c’è la Lancia Ypsilon, protagonista di un 2019 davvero ottimo. La city car del marchio Lancia ha, infatti, totalizzato ben 62.472 unità prodotte, registrando un netto passo in avanti rispetto ai dati raccolti nel corso del 2018, quando il totale di unità prodotte fu di circa 48 mila. Grazie alla crescita delle richieste della Ypsilon, lo stabilimento di Tychy è riuscito a compensare il calo delle city car di Fiat e Abarth, incrementando anche i livelli di produzione.

Anche il 2020 dovrebbe essere un anno positivo per Lancia che ha in programma il debutto della Ypsilon Hybrid, la versione elettrificata della city car che riprenderà lo stesso motore 1.0 FireFly da 70 CV che viene utilizzato dalle nuove versioni mild hybrid di 500 e Panda che hanno fatto il loro debutto ufficiale nel corso del mese di gennaio.

lancia ypsilon

Crescono le esportazioni verso l’Italia

La crescita delle vendite della Lancia Ypsilon ed il calo della 500 si traduce in un incremento delle esportazioni di vetture dalla Polonia all’Italia con un passaggio da circa 93 mila unità del 2018 a ben 100 mila unità esportate nel corso del 2019. Il mercato italiano è, quindi, il punto di riferimento della produzione in Polonia coprendo quasi il 40% dei volumi produttivi.

Da Tychy, inoltre, sono state esportate anche 31 mila unità in Germania, 26 mila unità in Francia, 24 mila unità nel Regno Unito e 18 mila unità in Spagna. Da notare, inoltre, che le city car prodotte nello stabilimento polacco vengono esportate anche al di fuori dei confini europei. Il principale mercato extra-europeo è il Giappone (uno dei mercati principali di Abarth a livello internazionale) dove sono state esportate 7 mila unità nel 2019. 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento