in

Fiat Mobi Pick up riappare in una nuova foto spia

Dal Nord Europa arrivano nuove immagini spia del Fiat Mobi Pick Up

Fiat Mobi Pick Up
Fiat Mobi Pick Up

Il prototipo di Fiat Mobi pick up è stato avvistato nuovamente. Questa volta i tecnici del marchio italiano in Brasile si sono trasferiti nel nord Europa per continuare i loro test. Basato sulla piattaforma di Fiat Fiorino, il veicolo sarà venduto in Brasile, sotto il pick up Toro, con due motori a benzina, debuttando nel primo trimestre del 2020. Pertanto, dovrebbe mancare poco al debutto di questo nuovo modello del marchio italiano la cui destinazione commerciale è quella del Sud America e, più precisamente, del Brasile.

Il nuovo Fiat Mobi Pick Up non è la prima volta che viene avvistato nei test invernali in nord Europa. Già l’anno scorso infatti erano apparse alcune immagini del prototipo in mezzo alla neve. I tecnici Fiat si sono assicurati che le foto spia non rivelino un singolo dettaglio del nuovo veicolo. Più piccolo della Fiat Toro, si prevede che avrà la stessa piattaforma di un’altra produzione mondiale commerciale, Fiat Fiorino, offrendo un telaio e una configurazione a doppia cabina.

Per ora, i dettagli che circondano questa nuovo Fiat Mobi pick-up sono molto scarsi, ma si prevede che disporrà della stessa gamma di piccoli motori commerciali con due motori a benzina, un tre cilindri da 1,3 litri con 109 CV e un 1,4 litri che erogheranno 88 CV, entrambi associati a un cambio manuale a cinque marce e solo i tre cilindri anche a un cambio automatico a sei marce.

Secondo le previsioni, la nuova Fiat Mobi Pick a breve si sbarazzerà dei camuffamenti per la sua presentazione ufficiale. Al momento non conosciamo la data esatta di debutto, ma secondo i soliti bene informati la sua presentazione dovrebbe avvenire entro la fine del primo trimestre del 2020.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento