in

Ferrari: siamo uniti nonostante il difficile 2019

Mattia Binotto insiste che lo spirito di squadra della Ferrari continua a migliorare

Mattia Binotto

Mattia Binotto, numero uno del team del cavallino rampante in Formula 1, insiste che lo spirito di squadra della Ferrari continua a crescere nonostante una difficile stagione 2019 che li ha visti arrivare secondi nel campionato costruttori a una certa distanza dietro i vincitori, la Mercedes. Quella del 2019 è stata una stagione tumultuosa per la Scuderia di Maranello poiché non solo vi era un nuovo team principal, ma dovevano integrare il debuttante Charles Leclerc come partner del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel. 

La Ferrari ha dovuto sopportare accuse di sviluppi del motore potenzialmente illegali nella loro auto nel mezzo della stagione accuse ovviamente negate con veemenza, e hanno anche dovuto, più di una volta, spiegare le decisioni sugli ordini di scuderia. Secondo Mattia Binotto, tuttavia, l’umore è positivo prima del 2020. “Sono davvero contento di come è cresciuto lo spirito di squadra”, ha detto alla rivista ufficiale Ferrari.

“Siamo molto uniti, compatti, compresi i piloti, nonostante ciò che alcune persone insinuano”. L’insinuazione a cui fa riferimento Binotto ha a che fare con la dinamica tra Leclerc e Vettel, poiché il loro rapporto si sarebbe spezzato a causa dell’emergere del primo in coincidenza con un grave calo di forma per il tedesco. Binotto però assicura che le cose non stanno così che i suoi uomini sono più uniti che mai e che nel 2020 la sua squadra darà il massimo per riportare il titolo a Maranello.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento