in

Ferrari 365 GTB/4 Daytona: un esemplare completamente smontato verrà messo all’asta

Questa particolare Daytona del 1971 ha percorso meno di 50.000 km ed è in attesa di un nuovo proprietario

Ferrari 365 GTB/4 Daytona completamente smontata asta

La Ferrari 365 GTB/4 è una delle auto più iconiche prodotte dal cavallino rampante che ha ottenuto il soprannome Daytona per onorare la vittoria ottenuta da Maranello nel 1967 sul circuito statunitense.

Collecting Cars sta proponendo in vendita un esemplare di questa vettura che ha percorso appena 26.117 miglia (circa 42.032 km) ma completamente smontato. Un veicolo simile è rivolto a chi è pronto a sborsare una cifra piuttosto alta e soprattutto che abbia i mezzi per effettuare un restauro completo.

Ferrari 365 GTB/4 Daytona completamente smontata asta
Ferrari 365 GTB/4 Daytona, il corpo della vettura è stato assemblato dall’ultimo proprietario

Ferrari 365 GTB/4 Daytona: Collecting Cars proporrà in vendita un esemplare totalmente smontato

La Ferrari Daytona in questione dispone del numero di telaio 14273. Il primo proprietario fu un inglese che decise di guidarla verso il Gran Premio di Montecarlo nel 1971 dopo averla ritirata personalmente a Maranello. L’anno successivo, la 365 GTB/4 venne venduta mentre nel 1974 fu protagonista di un grave incidente che la vide rotolare giù da un pendio.

Una volta giunto sul posto, il soccorso recuperò la vettura, anche se questo è costato alla Daytona dei danni ancora più seri alla carrozzeria. Dopo diversi proprietari, l’auto è rimasta abbandonata per circa 30 anni fino a quando nel 2016 venne acquistata da un appassionato che è riuscito a recuperare la carrozzeria grazie all’aiuto del famoso carrozziere Alwin Hietbrink.

Ferrari 365 GTB/4 Daytona completamente smontata asta

Ora, la Ferrari 365 GTB/4 Daytona in questione è pronta per essere restaurata e rimessa a nuovo dal prossimo proprietario, che verrà trovato tramite l’asta online di Collecting Cars. Vi ricordiamo che la vettura vene presentata ufficialmente in occasione del Salone di Parigi del 1968. Nella gamma del cavallino rampante, il veicolo ha preso il posto della 275 GTB/4.

La carrozzeria venne disegnata da Leonardo Fioravanti per Pininfarina. Rispetto al modello precedente, la meccanica è cambiata solo in dettaglio. Sotto il cofano c’era il motore V12 da 4.4 litri disposto in posizione anteriore longitudinale capace di erogare una potenza di 352 CV, abbinato ad un cambio manuale a 5 rapporti e alla trazione posteriore.

Il propulsore permetteva alla Ferrari 365 GTB/4 di raggiungere una velocità massima di 280 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento