F1, Vettel: “Un onore il podio con la Ferrari”

F1-Vettel-Ferrari

Sebastian Vettel si gode il suo debutto in Ferrari con un buon terzo posto al GP d’Australia, dietro le due Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg.

Il giovane pilota tedesco ha espresso grande soddisfazione per un risultato che sicuramente lo “carica” in vista degli impegni futuri: “E’ grandioso ottenere il primo podio in Ferrari, un grande onore, il team ha fatto un grande lavoro in inverno, abbiamo una macchina bella sia in qualifica che in gara. C’è tanto lavoro da fare per battere la Mercedes ma sono sicuro che lo faremo”.

Un Sebastian Vettel che ha sottolineato più volte la sua felicità per il primo podio con la Rossa mentre non altrettanto contento il finlandese Kimi Raikkonen, tamponato ad inizio gara e che si è dovuto arrendere al 41° giro per il mancato fissaggio della ruota posteriore sinistra. Kimi comunque ha espresso parole di apprezzamento sul podio conquistato di Vettel, mettendo in risalto di disporre quest’anno di una macchina che presenta un’ottima velocità in gara.

Per quanto riguarda invece il team Ferrari, c’è soddisfazione per il terzo posto di Sebastian Vettel ed in generale per le indicazione provenienti dallo scorso week end in Australia, anche se il team principal Maurizio Arrivabene è rimasto contento soltanto a metà: bene il podio di Vettel ma dispiaciuto per Kimi.

In ogni caso Arrivabene è molto chiaro sugli obiettivi futuri della Ferrari:

“Dobbiamo iniziare a smettere di ragionare ‘da secondi’ e iniziare a pensare più in grande”.

  • Kon Tro

    Sarà interessante sentire ora i ferraristi che già proclameranno questo ragazzotto raccomandato come salvatore della patria quando fino a pochi mesi dicevano peste e corna su di lui ahahahah

    • wissender

      Ma che salvatore, e’ la Ferrari che dovra avere il salto die evoluzione per essere competitiva. Ma poi secondo me lui si e fatto troppo a tenere per farsi convincere a pilotare la Ferrari.
      Pensando poi che nella Formula 1, l’ inizio di carriera per lui e stata proprio con la toro rosso con il motore Ferrari.
      Sara anche un’ bravo pilota, pero io non capisco con tanti piloti bravi in Italia, non ce un ‘ italiano con il cuore sportivo al volante della Ferrari.
      Ma perche?
      Ed e proprio questo, quello che i tedeschi sanno fare meglio degli italiani.