Alfa Romeo, aumenta la produzione di motori nello stabilimento di Pratola Serra

di -
FMA Pratola Serra

Come sappiamo, il futuro di Alfa Romeo è legato alla crescita della produzione in Italia. Le nuove vetture del piano di rilancio di Alfa Romeo, come l’Alfa Romeo Giulia e il nuovo SUV sempre su base Giulia, infatti, saranno realizzate in Italia cosi come i progetti futuri che saranno presentati dal 2016 al 2018. L’obiettivo è quello di raggiungere quota 400 mila unità vendute in tutto il mondo, di cui 150 mila negli USA, entro il 2018.

Alfa Romeo GiuliaL’ambizioso progetto di Alfa Romeo darà quindi ossigeno agli stabilimenti italiani come Mirafiori e Cassino dove saranno assemblati i nuovi modelli del brand italiano. A beneficiare della crescita futura di Alfa Romeo sarà però anche lo stabilimento ex FMA di Pratola Serra nella provincia d’Avellino che, dopo l’acquisizione da parte di FCA, è diventato la sede dove il gruppo italo americano realizza fisicamente un gran numero di motori.

Nelle ultime ore, infatti, è arrivata la notizia che a Pratola Serra saranno prodotti ulteriori 50 mila unità di propulsori che saranno poi installati sotto ai cofani delle nuove Alfa Romeo. Grazie a questo ulteriore incremento di produzione, le unità di motori prodotte nello stabilimento irpino raggiungeranno quota 350 mila. Questa notizia rappresenta un passo importante per i lavoratori dello stabilimento che, attualmente, lavora cinque giorni al mese.

Alfa Romeo Giulietta SprintLa fornitura di motori Alfa Romeo potrebbe, quindi, rappresentare una risorsa in più per i lavoratori di Pratola Serra che, nel corso dei prossimi anni, qualora le vendite di Alfa Romeo raggiungeranno i target prefissati dall’amministratore delegato Marchionne, potrebbero finalmente uscire dallo stato di Cassa Integrazione Straordinaria e tornare ad una normalità che oramai da troppi anni manca all’interno degli stabilimenti di produzione italiani di Fiat. A Pratola Serra vengono prodotti un gran numero di motori non solo Alfa Romeo. Una risorsa importante per lo stabilimento potrebbe arrivare anche dalla fornitura dei motori dei due crossover compatti Jeep Renegade e Fiat 500X che vengono prodotti a Melfi.Fiat 500X I due nuovi progetti di FCA stanno infatti ottenendo un buon riscontro nelle prime settimane di permanenza sul mercato con la Jeep Renegade che ha già totalizzato numeri importanti di vendita e con la Fiat 500X, disponibile da pochi giorni, che si è messa in mostra con un porte aperte che ha riscosso un enorme successo in tutti i punti vendita Fiat italiani. Maggiori dettagli in merito al futuro di Pratola Serra emergeranno soltanto una volta che il piano di rilancio di Alfa Romeo sarà entrato nel vivo e il brand italiano avrà iniziato a mettere insieme volumi di vendita davvero importanti.