Alfa Romeo MiTo Junior pronta a conquistare il mercato

di -
Alfa Romeo MiTo Junior

Dopo aver completato il lancio della nuova Alfa Romeo Giulietta Sprint, il brand italiano si prepara a rinnovare l’offerta della sua entry level, l’Alfa Romeo MiTo, con la nuova versione speciale, Alfa Romeo MiTo Junior, presentata, cosi come la Giulietta Sprint, nel corso dell’edizione 2014 del Salone dell’auto di Parigi tenutasi lo scorso mese di ottobre.

La nuova Alfa Romeo MiTo Junior sembra avere tutte le carte in regola per poter dare nuovo ossigeno alle vendite del marchio Alfa Romeo sul mercato europeo. La nuova versione della segmento B del marchio italiano si caratterizza per un look davvero particolare che si rifà al carattere sportivo della GT 1300 Junior, leggendario modello che ci riporta indietro al 1966. Tanti piccoli particolari formano una vettura estremamente interessante che può contare su dettagli cromo satinati, cerchi in lega da 17” White Style in tinta con le calotte specchi e badge Junior.

La nuova Alfa Romeo MiTo Junior può contare su una gamma di motorizzazioni che, senza dubbio, contribuisce ad incrementare le potenzialità della vettura. Il nuovo allestimento della compatta del marchio italiano si presenta infatti con il nuovo motore 1.4 MultiAir da 140 CV abbinato al cambio sequenziale TCT che si caratterizza come un’unità in grado di garantire prestazioni di ottimo livello.

Per gli automobilisti più attenti all’ambiente ed al portafoglio Alfa Romeo offre la sua nuova Alfa Romeo MiTo Junior con un interessante 1.4 Turbo GPL da 120 CV, una motorizzazione che sicuramente troverà un ampio riscontro commerciale in Italia.

 
  • Quale mercato ? Ortofrutticolo ?? Credetemi io sono alfista … E vedere in gamma solo due alfa mi spezza il cuore !

    • dai che fra poco uscirà anche la Giulia…
      le altre rimangono sempre belle macchine…

  • Perché non modificano il frontale? sia a miti che Giulietta. volevo cambiare la 159 ma fanno troppo schifo davanti.

  • La MiTo é carina, l’altra non la nomino per non offendere quella originale; dimenticavo che c’è la 4C . Quest’ultima mi piace