Nuovi modelli Fiat a metano

In queste giornate durante NGV Europe International Show and Workshops, la rassegna internazionale dedicata al metano che si tiene a Bruxelles fino al 10 luglio, il gruppo FCA ha deciso di mettere a disposizione del pubblico tre modelli modelli Fiat a Metano per i test drive, di cui ricordiamo: la Panda TwinAir Turbo da 80 Cv e 86 g/km di CO2, la Punto 1400 Natural Power da 70 Cv e 115 g/km e il Doblò 1400 T-Jet Natural Power da 120 Cv e 134 g/km.  

Come ricorderete sono passati ormai 15 anni da quando Fiat fu una delle pioniere del settore a metano, e a distanza di 15 anni le Fiat a metano si trovano leader del mercato grazie agli ingenti investimenti. Peccato che il CDA di Fiat e in particolare l’AD sergio Marchionne si sia incentrato solo sul metano tralasciando altre soluzioni ecologiche, tra cui l’ibrido ad esempio  (immaginatevi il successo di una MiTo Ibrida se venduta ad un prezzo accessibile).

Ciò nonostante  Fiat ha commercializzato in totale 600.000 vetture alimentate a metano dal 1997 a oggi. Inoltre la tecnologia delle Fiat a Metano offre numerosi vantaggi, come le emissioni di particolato ridotte quasi a zero, quelle di ossidi di azoto e idrocarburi incombusti drasticamente tagliate e quelle di CO2 inferiori del 23% rispetto a un modello a benzina. E permette una sorta di autonomia dal petrolio. Naturalmente esistono anche diversi limiti come ad esempio l’autonomia, i costi di manutenzione, o addirittura i margini di risparmio sempre più ridotti a causa del livellamento dei prezzi con quelli della benzina.