, ,

A Verona le Alfa Romeo della polizia vengono sostituite dalle Volvo

Polizia Alfa Romeo e Volvo

Da sempre le migliori autovetture adoperate dalle forze dell’ordine sono state delle Alfa Romeo. Ad esempio l’Alfa Romeo della polizia viene chiamate Pantera perché: la prima volante utilizzata nel 1952 dalla Polizia di Stato fu l’Alfa Romeo 1900 nera che aveva il muso che richiamava quello della Pantera e vi assomigliava anche per l’eleganza, rapidità e “velocità predatorie”. Da allora la Pantera è divenuta il simbolo della Polizia e si ritrova rappresentata di bianco nelle attuali Alfa 159.

Alfa Romeo della polizia

alfa romeo della polizia

Peccato che a causa della politica perpetrata dal amministratore delegato di FCA Sergio Marchionne negli ultimi anni, non sia più possibile il ricambio generazionale con queste auto stupende. Infatti non esiste al momento un auto targata Alfa Romeo o FCA in generale che sia adatta alle forze dell’ordine. Sarebbe alquanto bizzarro se la prossima Alfa Romeo della polizia fosse una Giulietta, una MiTo o una 4C. Peccato che le Alfa Romeo della polizia siano usurate e necessitino di essere sostituite con nuovi modelli, e sul panorama italiano non ci sono alternative. Quindi hanno pensato bene di colmare questo Gap aziende come Volvo e Subaru che con i loro modelli sportivi sono in grado di garantire la nostra sicurezza nazionale.

In questi giorni alla questura di  Verona verranno consegnate in comodato d’uso (aggratiss…) 5 Volvo che andranno a sostituire i modelli più vecchi e malconci. Ai più ingenui sembrerà una notizia fantastica, infatti un azienda come Volvo Italia ha deciso di supplire al deficit statale e aziendale italiano. Ed effettivamente può essere accettabile come punto di vista, peccato che non tutti sono ingenui e sanno che queste 5 autovetture sono semplicemente una manovra promozionale per invogliare i dirigenti della polizia di stato all’acquisto di centinaia di modelli Svedesi. Infatti come dice il sito della questura:

Le nuove autovetture andranno a rinforzare i servizi di scorta, sicurezza e rappresentanza, consentendo il reintegro di quelle attualmente in uso, le quali potranno essere così destinate alle attività di tipo investigativo.

In pratica le auto nuove andranno ai dirigenti mentre quelle vecchie garantiranno alla nostra sicurezza. Lascio a voi giudicare.

Un commento

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero

Lascia un commento

Loading…

Rc auto controlli multe

Rc Auto, controlli e multe in tutta Italia

Auto elettriche non ecologiche

Auto elettriche non ecologiche: in Francia la pensano così