Marchionne, Alfa Romeo sfida difficile

di -
Sergio Marchionne Alfa Romeo sfida

Sergio Marchionne è intervenuto sul mercato di Alfa Romeo in occasione di un incontro per la memoria di Umberto Agnelli, parlando di una sfida che si presenta tra le più difficili in assoluto tra i piani del gruppo Fiat.

Tra le parole espresse da Marchionne nei confronti della Fiat, società per cui ricopre la posizione di amministratore delegato, hanno fatto eco le importanti dichiarazioni su Alfa Romeo, che nonostante i target 2014 “fattibili” per l’intero gruppo Fiat Chrysler (parole che vanno in contrasto con le previsioni degli esperti) rimane la sfida più complicata secondo Sergio Marchionne.

Sergio Marchionne e Wester si esprimono su Alfa Romeo

Oltre alle parole di Sergio Marchionne, che ha definito Alfa Romeo come la parte più difficile del piano Fiat, per i dettagli più tecnici e approfonditi si è fatto sentire (sempre in occasione dell’incontro per Umberto Agnelli) il CEO di Alfa Romeo Harald Wester.

Dopo aver ammesso qualche errore di troppo commesso in passato con Alfa Romeo, Wester ha guardato in avanti, annunciando l’arrivo di motori con potenzialità inedite, ottimizzazione nel rapporto peso-potenza e il miglioramento generale delle soluzioni tecniche.

Ora Wester vuole recuperare terreno sulle concorrenti, puntando su due nuovi responsabili ex Ferrari e l’assunzione di 600 ingegneri (altamente selezionati in base alle competenze) entro il 2015. Gli obiettivi sono davvero ambiziosi: dalle 73.000 Alfa Romeo vendute nel 2013, l’intenzione della casa è quella di raggiungere quota 400.000 entro il 2018.