Maserati: la prima auto elettrica sarà totalmente diverse dalle altre

Maserati
Maserati elettrica

Vi abbiamo annunciato nei giorni scorsi che è stato ufficialmente confermato che entro il 2020 arriverà una Maserati totalmente elettrica. Hanno però fatto molto scalpore le parole dell’ingegnere Roberto Fedeli, il quale ha detto che questo modello non avrà nulla a che vedere con i veicoli elettrici attualmente in commercio e dunque non arriverà per fare concorrenza a Tesla. La casa automobilistica del tridente vuole costruire qualcosa di diverso per distinguersi dalle altre case automobilistiche.

Maserati elettrica la sfida di Fedeli

Secondo l’ingegner Fedeli: “La sfida è quella di fare una macchina che è entusiasmante da guidare, con una accelerazione da vertigine e un aspetto interessante.” Tuttavia, non è facile combinare la sportività di un’auto con il peso della batteria agli ioni di litio. Questo alto funzionario di Maserati è stato scelto dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles per realizzare il progetto della prima Maserati elettrica nella storia, che dovrebbe arrivare a breve. Fedeli dice che “una delle sfide più grandi è quella di creare una macchina elettrica con il DNA del marchio. Questo significa un design elegante ma allo stesso sportivo e prestazioni di alto livello”.

Leggi anche: Alfa Romeo e Fiat trionfano in due importanti manifestazioni

Maserati elettrica: Si punta a portare sul mercato un modello completamente diverso da quelli attualmente in commercio, obiettivo stupire
Maserati elettrica: Si punta a portare sul mercato un modello completamente diverso da quelli attualmente in commercio, obiettivo stupire

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio: 2° modello di un piano da 7 miliardi per contrastare Audi, Bmw e Mercedes

Il brand italiano spera di portare sul mercato qualcosa di diverso

La progettazione di auto elettriche è più complicata di quello che sembra e dunque non sarà facile per la celebre casa automobilistica del Tridente fare bene. Combattere con Tesla sarà complicato e dunque la cosa migliore da fare è quello di preparare “qualcosa di diverso”. Qualcosa che permetta di godere di tutto il lusso e la classe del marchio italiano, ma sempre dando grande importanza alle prestazioni. Fondamentalmente il problema rimane quello delle emozioni, che attualmente in una vettura elettrica sono molto poche. Sarà qui che il brand italiano di Fiat Chrysler Automobiles dovrà vincere la sua sfida.