Alfa Romeo e Fiat: per il Guardian inquinano più di Volkswagen

Fiat dieselgate
Fiat dieselgate

Ad un anno esatto dallo scandalo “Dieselgate” che ha colpito il celebre gruppo automobilistico tedesco di  Volkswagen, uno dei più importanti al mondo, una nuova ricerca rivela che tutte le principali marche di automobili diesel, tra cui anche Fiat, Alfa Romeo e Suzuki, stanno vendendo modelli che emettono livelli molto più elevati di emissioni nocive rispetto a quelle per cui la casa automobilistica tedesca  è stata messa sotto assedio dai media per un lungo periodo. L’industria automobilistica ha affrontato un feroce controllo dal momento che il governo degli Stati Uniti ha ordinato a Volkswagen di richiamare quasi 500.000 vetture nel 2015 dopo aver scoperto che aveva installato un software illegale sui propri veicoli diesel allo scopo di imbrogliare le prove relative alle emissioni.

Anche Fiat e Alfa Romeo inquinerebbero più di Volkswagen

Ma un nuovo studio approfondito portato avanti dal gruppo Transport & Environment, non ha trovato praticamente alcuna marca  sul mercato che sia realmente conforme ai più recenti limiti “Euro 6”. Dunque l’inquinamento atmosferico  provocato da Volkswagen è ben lungi dall’essere il peggiore. “Anche guardando le emissioni di altri produttori diversi da Volkswagen, possiamo affermare che non ci sono case automobilistiche davvero pulite”, dice Greg Archer, direttore di T & E. “Volkswagen non è la casa automobilistica che produce le vetture diesel con le più alte emissioni di ossido di azoto, così come è sembrato per un lungo periodo e l’incapacità di indagare altre società porta un grande disonore sul sistema normativo europeo.”

Ricordiamo che nel settembre del 2015 le nuove auto diesel hanno dovuto rispettare un nuovo standard di emissioni di scarico europeo chiamato ‘Euro 6’, che ha fissato un limite di 0,08 g per km. Le nuove regole preannunciavano una significativa riduzione rispetto al precedente standard “Euro 5”, che ha permesso 0.18g per km. L’inquinamento da NOx è considerato un grave rischio per la salute pubblica, causando la morte precoce di 23.500 persone l’anno nel solo Regno Unito.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Sportwagon: si o no?

Fiat dieselgate
Fiat e alfa Romeo inquinano più di Volkswagn?

Leggi anche: Alfa Romeo e Abarth: ricevono importante riconoscimento per il loro design

A Sorpresa, su strada i veicoli Volkswagen sarebbero tra i più ‘puliti’

Il rapporto, che ha coinvolto indagini svolte dagli inglesi, dai governi francese e tedesco, così come un grande database pubblico, ha sorprendentemente trovato Volkswagen come una delle case con i veicoli diesel più puliti in base alle norme Euro 6. T & E stima che ci sono 29 milioni vetture diesel “inquinanti” e anche furgoni sulle strade d’Europa, un numero che è ancora in crescita, con 4,3 milioni di loro che sono guidate nel solo  Regno Unito. Archer sostiene che un richiamo di massa di auto Euro 5 e 6 sarebbe necessario, visto che la vita media di una vettura è 17 anni. “Gli aggiornamenti software possono essere facilmente implementati per assicurare lo scarico di sistemi che operano in condizioni di guida normali, come la legge dice chiaramente”, sostiene.

In un comunicato Fiat Chrysler Automobiles  ha detto che una revisione interna avrebbe confermato che le sue applicazioni relative al motore diesel rispettano le regolamentazioni in materia di emissioni nocive.  Il portavoce di Fiat Chrysler ha aggiunto: “L’UE sta lavorando per l’adozione di una nuova procedura di prova per renderla più vicina a quello che ci si aspetterebbe in condizioni di guida reali. FCA sostiene questi sforzi e accoglie con favore l’introduzione di nuove norme che dovrebbero fornire chiarezza per i clienti e l’industria “. A proposito di Alfa Romeo, al momento non è ancora chiaro quali automobili sarebbero coinvolte.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: parla l’autore del record al ‘Ring’

 

 

  • Pensa te, oh.

  • Chiaro … Vedono … Che Il marchio italy … E più apprezzato .. Che delle loro .. Schifezze

  • Se lo dicono gli idioti oltre Manica.. 😂

  • Guarda che caso, su strada quella che inquina meno sarebbe VW 😛

    • Si tra poco va a finire così!

    • The Man From Another Place

      Potenza degli spazi pubblicitari…

  • PIERANGELO FAE

    A sorprendere è come mai, se sono così puliti, hanno dovuto barare?

  • Matteo85_b

    Praticamente ww è tra le più pulite non rispettando i limiti euro 5 ben più alti rispetto a euro 6?
    le case tedesche dovo sono nella classifica?

  • Sta storia mi puzza !!

    • Gianni Polimeni

      E pure parecchio. Ha un certo odore di …Volkswagen

  • Ma fatemi il piacere……

  • Antonino

    Ragazzi ma vedete che fumate nere fanno tutte le fiat e Alfa diesel dopo pochissimi anni di vita? Non mi direte che sono l’unico ad averlo notato?!? Vogliamo veramente credere che VW sia l’unica ad aver barato?!? Mi tocca difendere i tedeschi che mi stanno anche antipatici. Però bisogna anche essere obbiettivi per favore

    • Alessandro

      Forse hai visto i vecchi Jtd senza DPF altrimenti hai bisogno di occhiali perchè i mjt con DPF non fanno fumo e l’odore è nella norma invece i Tdi anche euro 6 puzzano di zolfo come l’acqua sulfurea dei vulcani

      • Blackimp

        si ma non si parla di zolfo ma di ossido di azoto

    • The Man From Another Place

      Vedo che non hai proprio cognizione di quello di cui si parla… però non rinunci a dire la tua. Complimenti.

      • Antonino

        Caro maleducato. Questo è un forum e ognuno può dire la sua. Se non sai convivere con le opinioni altrui o non le accetti (senza neanche argomentare) puoi vivere e parlare da solo

        • The Man From Another Place

          Puoi scrivere quello che vuoi, ci mancherebbe altro! Se è per questo, puoi anche scrivere la ricetta della carbonara. Alla fin fine, forse sarebbe più vicina all’argomento di cui si parla.

          • Antonino

            Confermi di essere un gran maleducato. Altro non ho da dirti

            • The Man From Another Place

              Tranquillo. Tra l’altro, non potresti neanche dire altro.

              • Antonino

                Caro ignorante (perché ignori). Io lavoro nel campo automotive e sono stato in fiat termoli, daimler a rastatt (dove fanno la classe A ma tu non lo sai) Vw Kassel, PSA Valenciennes ZF friedricschafen (maggiore produttore di ingranaggi in Europa per te che non lo sai), Graziano trasmissioni Torino, Albins offroad in Australia, kawasaky, Nissan, GM korea. Tu che villanti tanto sapere, dove sei stato? Te lo dico io: A casa a leggere i giornaletti. Sai come è fatto un cambio? Sai come si rettificano gli alberi a camme? Vai a studiare

                • The Man From Another Place

                  Ancora parli? Scambi le fumate nere per l’oggetto della contesa del dieselgate, e pretendi di essere anche considerato seriamente? Torna a giocare con i lego, invece di continuare a sparare cazzate. Fai più bella figura.
                  Solo un poveraccio come IlKonz puo apprezzare le tue idiozie. D’altronde, tra simili…

    • Gianni Polimeni

      Quando li hai visti? Ai tempi di Garibaldi e Vittorio Emanuele, forse. Perché allora non vedi le fumate nere ed il puzzo infernale che fanno le vecchie Golf o le vecchie Merceds?

      • Antonino

        Fiat doblo’ 1.6 Multijet 105cv. 5 su 5 della mia azienda nonostante fossero in leasing sempre tagliandata fiat. Ti basta?

        • Gianni Polimeni

          Allora sei sfigato, non c’è altra spiegazione. Mia figlia, ad esempio, ha lo stesso motore su una Giulietta Exclusive che oltre ad essere una macchina stupenda, non mi sembra proprio faccia questo. Oltretutto presso l’amministrazione pubblica dove lavoro ce ne sono a decine e nessuno ha questi difetti. Cambia fornitore leasing, è meglio….

          • Antonino

            Gianni, io dico quello che ho appurato. Non credo c’entri molto il fornitore che non costruisce di certo le macchine. Forse bisogna considerare l’uso che si fa dell’automobile. Per lavoro viaggiano in continuazione. Cmq io non sto difendendo i tedeschi (che ripeto mi stanno sullo stomaco). Però credo siamo troppo eccitati da FCA

            • Gianni Polimeni

              Antonino, non lo metto in dubbio, ci mancherebbe. Però, essendo un ufficiale dei carabinieri (fuori ruolo perché trasferito alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,) posso dirti che ho visto più Alfa e Fiat io che Marchionne. Ho iniziato sulle vecchie AR (le Jeep costruite dall’Alfa) sino ad arrivare alle Alfone, alle 75, etc etc. Per non parlare poi della Presidenza, a partire dalla Punto sino alle Maserati. Io stesso, tra le diesel, ho avuto una Thema ed adesso ho una stupenda Alfa GT del 2004, 170 CV e 230.000 km. Ho avuto qualche problema sulla parte elttronica ma cambio, sospensioni, freni e motore, mai. Il 1900JTDm è un mulo! Mai avuti questi problemi. Tieni conto che anche la Presidenza, come ormai tutte le amministrazioni pubbliche, non compra auto (presa per i fondelli degli italiani, in quanto non risultano spese per acquisto di auto blu. Ed invece ce ne sono, quante ce ne sono!!!!) ma li prende a noleggio. Non voglio parlar male del tuo fornitore, ma se è vero che non è lui a costruirle, è lui che le fornisce (ed in genere le mantiene). Spero che tu riesca a risolvere i problemi….

  • Il Guardian non ha capito una pippa;

    -per essere l’avvocato del diavolo-

    tutte le auto inquinano il 20% in più, il punto è che Volkswagen ha usato la centralina taroccata (Defeat Device), cosa, che altri costruttori non hanno usato!!!!!!! Alla fine dei conti anche se Alfa, Fiat e Suzuki inquinano di più, non hanno nascosto e non hanno barato alle autorità, con congegni illeciti usati dal costruttore tedesco.

    • Blackimp

      ecco è quello che stavo cercando di capire, perché è la questione fondamentale.

    • The Man From Another Place

      Perfetto: il punto nodale è proprio questo!
      Nessun esame approfondito su vetture FCA ha evidenziato la presenza di dispositivi defeat-device. Né in USA, né in Europa.
      La discrepanza tra consumi reali e consumi dichiarati in fase di omologazione, è imputabile esclusivamente alla stupidità dei test di omologazione stessi.
      Il resto sono chiacchiere senza senso.

  • Ma.sta minkiaaaataaa ahahahahahahah

  • I Tedeschi stanno rosicando che FCA sta volando in tutto il mondo

  • don vito

    Questo e un piano per togliere i diesel dal mercato….

  • G uardian…. comprati una panda. …..
    si p’anda-affanculo va!!!!!!

  • Un alfa che non inquina che alfa è??

  • umberto

    Un altro bel giornale prezzolato che cerca di aiutare i truccatori di centraline, poveretti non c’è da stupirsi se le loro fabbriche di auto o hanno chiuso o sono state acquistate dagli stranieri…. D’altronde le indagini le hanno fatte i governi che hanno, pubblicamente o meno, interessi nelle loro case automobilistiche…..

    • Paolo Guidi

      Dietro questo articolo c’è lo zampino del Konz , dio mio quanta stupidità esiste al mondo .

      • umberto

        e che vuoi fare di genuflessi ai crucchi ce ne sono tanti…… d’altronde la fiat fa paura, sanno perfettamente che nel momento che la fiat avesse iniziato a curare di più l’assemblaggio delle macchine sarebbe stato un grosso problema, perché sui motori non sono mai riusciti ad arrivare alla perfezione di quelli Italiani, mentre sugli assemblaggi avevano delle possibilità….. oggi la pacchia è finita…. e allora denigrano, sono dei poveri falliti….

  • remo bianchi

    Dai che ce la fate.Insistete così.Forse continuerete a vendere le GAS auto in Italia ma nel resto del mondo ni.E noi compriamo le loro auto e dicono che le nostre sono peggio.Poi i mafiosi siamo noi Italiani.Quei cessi che puzzano come se bruciassero stracci imbevuti nella olio.

  • ILKönz

    Una cosa è certa, le norme sulle emissioni europee, confrontate con quelle americane, sono una barzelletta. Ed era chiaro da ANNI che fossero rimaste sempre tali per coprire i diesel di TUTTI i marchi europei, non soltanto quelli VW.
    Ammettiamo che queste prove siano vere soltanto per metà, se a causa del dieselgate gli americani hanno diminuito la loro fiducia verso le auto a gasolio, ora invece non vorranno proprio più saperne, il che non è certo un male.
    Se anche l’Europa si adeguasse o per lo meno si avvicinasse agli standard americani, nessuno più investirebbe sui diesel, e allora, MAGARI, potrà essere la volta buona che le varie aziende petrolifere del vecchio continente – anche e soprattutto quelle italiane – smetteranno di conseguenza di premere sui vari governi per speculare sui prezzi della benzina, perchè senza diesel rimarrebbe l’unico tipo di carburante a disposizione, almeno per i veicoli ad uso privato.
    Inoltre, i costruttori europei investirebbero maggiormente sull’ibrido benzina-elettrico, che ovviamente non sarà una soluzione definitiva, ma è indubbiamente un passo in avanti verso alimentazioni alternative davvero pulite.
    Perchè il petrolio non è eterno, e nemmeno un gas naturale come il metano, ma sembra che in Europa facciano finta di nulla, soprattutto FCA, che è l’unico tra i “big” a non avere a listino uno straccio di ibrido di questo tipo.

    • The Man From Another Place

      “In grande stile”.
      Lo conosce tutto il mondo, ormai, il “grande stile” di cui è capace VAG.

    • Gianni Polimeni

      Ecco bravi, finalmente i tedeschi, dopo aver preso per il culo il mondo intero, si sono decisi a fare le cose (apparentemente) sul serio. Naturalmente con calma, visto che (loro dicono) sarà nel 2020! Hai ragione a dire che gli americani sono più seri, infatti negli USA non c’è nessuna azione contro FCA per violazione delle norme sull’inquinamento. Strano che lo scopra un giornale inglese ed allora nasce il sospetto che, in cambio di una bella somma per pubblicità, la proprietà del giornale sarebbe ben disposta ad affermare che la regina Elisabetta, invece delle gambe, ha delle ruote. E naturalmente chi sono i più cattivi, quelli che non hanno un ibrido nel loro listino (anche se rispettano in pieno le normative)? Guarda caso proprio gli italiani!!! Certo che se c’è da criticare, ecco che spunti tu, sempre alla ricerca del modo di infangare tutto ciò che c’è di italiano. Ma perché non ci fai un bel favore, quale ad esempio di trasferirti in Crucconia e metterti in adorazione di Sigfrido e degli dei del Walhalla. Salutami ad Odino!!!!

    • gil upnatistim

      Konz.. ma se scoppia un telefonino (Samsung 7) con una batteria da micròbi ..e causa più danni del petrolio… Mi dici lo scenziato Musk come farà a controllare quel po po di potenza elettrica ? Mi dici anche dove smaltirà le batterie desuete ? Mi dici infine come produrrà l’aumento di domanda di energia elettrica ? Mi dici per i suoi cazzo di missili come fa a portare l’ossigeno a -200 ? Quanta energia consuma ? Come la produce ? Col pannello solare del tetto di casa sua ? Ahahahahah. Konz TU SEI UN’ALLODOLA. Musk … Musk .. plaudite Musk .. Musk. ALLODOLOEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE.

      • ILKönz

        Ho già scritto che un’alimentazione dipendente dall’elettico (ibrida o 100% che sia) non può considerarsi una soluzione DEFINITIVA.
        Sai cosa significa questa parola?
        Però qualche passo verso altre strade si deve pur fare, ad esempio i giapponesi lo fanno da anni e già pensano pure all’idrogeno.
        E te lo dice uno che Musk lo detesta, perchè con i suoi proclami roboanti mi sembra una simpatica via di mezzo tra il marcionne e il defunto S. Jobs.
        Allodola io? No, tranquillo.
        Invece non è che sarai te un pò allocco?
        eh eh eh eh

        • Gianni Polimeni

          Allora riepiloghiamo. Secondo te l’alimentazione a gasolio o a benzina finirà entro pochi anni e quella elettrica non può considerarsi definitiva. Ed allora ecco il colpo di genio, che mi fa capire, avendo studiato al liceo ed all’università un poco di fisica e di chimica, che tu di termodinamica e di chimica non ci capisci una beata fava. Come ho scritto precedentemente, l’idrogeno non esiste in natura ma va prodotto con elettrolisi o termolisi (sicuro al 100% che non sai di che sto parlando. Comunque informati su Wikipedia, nel caso…). Peccato che questi processi sono in perdita, cioè tu consumi 100 per produrre 50. L’unico modo per produrre idrogeno senza idrocarburi a costi accettabili sono le centrali nucleari. Quindi, o dici cose sensate oppure si intuisce che tu al massimo hai fatto le scuole medie. Scuole non squole, mi raccomando!!!!

          • ILKönz

            Ma non ti avevo bloccato? Mi sa che mi sono dimenticato, ma provvederò adesso.
            Perchè NON HO MAI FATTO PREVISIONI su quando o come finirà l’era delle alimentazioni a benzina.
            Quindi risparmiami le tue lezioncine da professore di chimica delle superiori, grazie.
            Ed ora..
            Utente bloccato.
            Addio, imbecille 🙂

            • Gianni Polimeni

              Fottiti, coglione ignorante!!!!!!

            • Des Troyer

              Aaaa Koonzeeee!!! Beccate questa e porta a casaa!! Ah! Ah! Ah! Cè devi staa, Konzeee!! Ce devi staaaaaa!!! (nd Tomas Milian)

        • gil upnatistim

          No Konz.. e ti dico il perchè non sono allocco. 1) Passare per l’ibrido non necessiterebbe un immagazzinamento di KW fuori controllo. 2) Per chi viaggia in città anche con un’autonomia di 200 Km basta e avanza riducendo così le emissioni. 3) salvaguardi i posti di lavoro se non che li incrementi: penso ai motoristi. 4) ma conta meno: rischi meno di rimanere a piedi. Invece una sequela incommensurabile di ALLODOLE: appena sentono un nome Hi-Teck si calano le braghe.. e mi fermo qui per pudore. Il razzo italiano ha fatto 7 missioni satellitari con tutti esiti positivi. Elon Musk, che ti ripeto, a me sembra un presuntuoso arrogantemente esposto in borsa, fuori ogni controllo ti ha promesso a te GUFO Konz che ti porterà su Marte. Gioisci!!! Konz questo è un cazzaro.. e sarebbe anche il minimo, il problema è che è anche assai pericoloso: a causa delle ALLODOLE che gli vanno dietro. Senti l’Olanda che ha già pronta la legge dell’elettrico entro il 2025.. perchè sto Musk ha contribuito a montargli la testa. Ma si sa le ALLODOLE… Intanto la Tesla è scoppiata così come scoppiano le minuscole batterie di Samsung. Sta gente è na massa di cretini.. io forse sarò arcaico: ma non cretino e meno che meno allocco: CVD = come volevasi dimostrare.

          • Gianni Polimeni

            Concordo pienamente con te. Il fatto che è che ILKönz non si pone il problema della correttezza scientifica o logica di quello che scrive, basato per il 99% su sue opinioni ricavate dal sentito dire o dalla lettura di riviste e giornali. L’importante è soprattutto parlar male degli Italia e degli italiani. So benissimo che Musk è un truffatore, così come so che la Tesla è un ircocervo, assurdo e irreale, ma lui ne ha sentito parlare e lo butta giù nel discorso, pensando di avere a che fare con cretini.

            • gil upnatistim

              Io la colpa maggiore in ogni caso non la do a Elon Musk.. e non so se sia un truffatore: per me è solo un cretino. La colpa io la do a quei pirla, falsi idealisti, ALLODOLE che si fanno incantare per 2 ghinee, al nome di questo o di quello. Tutti falsi verdi scimuniti che non darebbero un bicchiere d’acqua nemmeno ad una pianta di gerani che vedono appassire. Gente con 4 Iphone in tasca per farsi una sega cibernetica. Senza tenere conto che esistono limiti strutturali legati ai materiali ed al futuro smaltimento. Ribadisco: sto bigolo sudafricano come cavolo fa a portare l’ossigeno liquido a -200° ? Io voglio che qualcuno me lo dica e non voglio sentire stronzate. Ok ? Io pretendo ed esigo che mi si dica. Altrimenti sarò costretto a dire che per sto ebete sarà necessaria qualche CENTRALE NUCLEARE in più. Ci siamo capiti adesso ? Non che compra la Solar a 4,5 billion:perchè per le potenze di cui si narra ci vogliono KW da paura, no il pannello solare per ricaricare la calcolatrice Triumph. Questo vi prende per il culo: tutto qua.

              • Gianni Polimeni

                Sottoscrivo pienamente!!!

          • ILKönz

            Ma guarda, io sarei anche d’accordo con le tue considerazioni sull’ibrido, e soprattutto su Musk.
            Però ora mi sfugge perchè con lui riesci ad essere obbiettivo, mentre con il maglionne ti comporti come un tifoso da stadio in adorazione.
            Eppure i due hanno tanto in comune: la tendenza a spararle grosse, un bilancio delle loro aziende traballante, ego smisurato, il vizietto per certi giochini finanziari, richiami su richiami per alcuni loro modelli… et dulcis in fundo, una manciata di automobilisti feriti o addirittura ammazzati già sulla coscienza.
            Mah…

            • gil upnatistim

              Ti rispondo per come sento la questione: quindi, magari errando, ma con buona dose di sincerità. Io tendenzialmente sono uno che guarda i fatti e meno le chiacchere. Marchionne non è esente da difetti ed è coperto da una montagna d’oro, pero: dopo Ghidella è una persona a cui ho visto fare veramente l’imprenditore. Ghidella aveva una vocazione più meccanica, Marchionne più finanziaria: tuttavia entrambi hanno focalizzato l’auto come centro di gravità. Non come altri che hanno pensato ci costruire l’auto a Montecitorio o con sindacati ai quali basta pagare l’operaio. Poi se ne fottono (giustamente visto che non compete loro) se uno le vende o meno. Se ne fottono che devi competere con Porsche, Audi, Bmw, Mercedes. Odio visceralmente e incondizionatamente la Fiom per questo ed è giusto dirlo per chiarezza. Torniamo a noi: NON SO COME C….O ha fatto Marchionne, ma fatto sta ed è che una fabrrica fallita come Chrysler vende quel che vende, una fabbrica semifallita come Fiat vende quel che vende: Ridando slancio e occupazione a una nazione semi-defunta (l’Italia). Aggiungo anche con prodotti permettimi di dire: ottimi. Sono andato a Ginevra a vedere la Levante: fichi !!!!!!! Quindi mi dici perchè dovrei biasimare Marchionne ? In fondo se ci pensi è più sindacalista Lui di Landini che è uno sfasciacarrozze. Leggiti Maserati Modena .. si alza un grido dalla plebe e chi è ? Indovina. Quello della Fiom: qui a Modena SOLO CASSINTEGRATI. Gli han già detto che allungano la produzione di Gran Cabrio e Spider per altri 2 anni e che probabilmente faranno li la Alfieri. E questi come ringraziamento: SOLO CASSINTEGRATI. Io sono e resterò figlio di operaio e le mie lauree non mi toglieranno di sicuro la puzza di chimico che mio padre mi ha trasmesso: ma per me questi sono degli infami. Però leccano l’ano a Lamborghini. Ma va .. Konz io parlo con te perchè mi sei simpatico .. però dai .. Adesso perchè stiamo vendendo 4 cessi di macchine in più: ci stanno vessando in ogni maniera per invidia.. Su Konz.. cerchiamo di fare i seri ogni tanto.

              • umberto

                Un ottima ricostruzioni degli eventi e del reale comportamento dei sindacati, d’altronde la fiom non ha mai difeso i lavoratori ma solo ed esclusivamente il suo interesse…. E da quando in Fiat c’è marchionne non hanno potuto fare i vari giochetti del passato e si sono inc….. Comunque anche Fiat quando l’ha presa marchionne era ormai alla frutta

    • Gianni Polimeni

      Basta leggere i dati delle auto Tesla per apprendere che alle colonnine di ricarica un’automobile impiega circa tre ore e mezza per ricaricarsi e 15 ore per farlo a casa. In pratica queste auto passano la loro vita ferme per ricaricarsi. Oltretutto, scartando la barzelletta della produzione totale di elettricità con pannelli solari e pale eoliche, l’unico modo per ottenere energia sono le centrali termiche e quelle nucleari (oltretutto le uniche capaci di produrre idrogeno, ottenibile solo con perdita di potere energetico a causa dell’elettrolisi, a costi accettabili). Noi non lo sapremo, ma basta conoscere un poco di fisica per sapere che l’unico modo di ottenere energia a basso costo è quella delle centrali atomiche, piaccia o non piaccia. Nel frattempo occorre sfruttare in qualunque caso l’energia termica.

  • Bisogna provare le affermazioni, ovviamente nelle sedi opportune e competenti. Il resto non conta nulla.

  • The Man From Another Place

    Le solite comiche in salsa inglese…
    Sarà un caso che vogliano colpire il marchio che corre ben più del mercato, in decisa crescita, e capace di erodere quote di mercato di truffatori accertati con sede in Germania?
    Mi vien da pensare che ci sia un accordo tra tedeschi ed inglesi relativo alla brexit: i tedeschi ammorbidiscono le pretese sui tempi di uscita della GB dall’Europa, in cambio la GB da una mano ai tedeschi a screditare il gruppo che sta sottraendo quote di mercato al costruttore tedesco che ha truffato il mondo.
    Fino a prova contraria, i test svolti in USA ed Europa sulle auto di FCA (così come di altri gruppi, tranne ovviamente VAG…) non hanno rilevato la presenza di alcun defeat-device.
    Questi sono i fatti. Il resto è solo fuffa ad uso e consumo di qualche frustrato germanofilo.

  • gil upnatistim

    La Fiat inquina più di Vw ? Ok .. ma intanto pagate i 15 billion dollars agli u.s.a. per via della truffa delle emissioni. E ricordate una cosa: avete solo un grande fortuna, perchè con una botta simile persino la Bunderbank (che ne ha combinata un’altra tanto quanto la VW) andrebbe a gambe all’aria: ma voi della VW no. Strano, non vi pare ? Eppoi venite a fare le prediche all’Italia sugli aiuti di stato. Ma non rompeteci le balle: noi siamo pieni di debiti: abbiamo altro a cui pensare che truccare centraline. Ma va a ..

  • Des Troyer

    Questi Inglesi… Famosi per la loro scarsa pulizia personale, sentono inquinamento dappertutto…

    • Gianni Polimeni

      Forse è il caso che mettano il naso nelle loro cosce. Sono come i francesi, non hanno il bidé!!!!

    • gil upnatistim

      Beh ma c’è della logica… Abituati al cattivo odore e mi auto-limito, quando sentono un’emanazione diversa se ne accorgono.