Fiat: Continua la crisi negli USA nel primo semestre del 2016 (-18.6%)

di -

Se in Europa il marchio Fiat sta vivendo un periodo di fortissima crescita riuscendo a sfruttare appieno il trend del mercato e le ultime novità presentate in concessionaria (in particolare la nuova gamma Fiat Tipo), la stessa cosa non possiamo affermare per quanto riguarda il mercato USA. Oltreoceano, infatti, il brand Fiat, che negli Stati Uniti commercializza soltanto la sua gamma “emozionale”, continua a registrare un calo netto dopo un 2015 già in flessione del -8%. Se consideriamo il primo semestre dell’anno in corso, infatti, Fiat ha venduto negli USA soltanto 17,735 unità registrando un calo del -18.6% rispetto al primo semestre dello scorso anno. Si tratta di un dato netto che si mostra in evidente contro tendenza rispetto alla media del mercato USA (+1,5%) e del gruppo FCA (+6.5%).

Come abbiamo già evidenziato la scorsa settimana in un nostro articolo, a contribuire in misura negativa al crollo delle vendite del marchio italiano negli USA è la 500L che si ferma a 2,338 unità vendute nel semestre evidenziando un calo superiore al 60% in termini di unità vendute rispetto allo scorso anno. Situazione analoga, anche se con numeri migliori, per la 500, il simbolo del marchio negli Stati Uniti. La piccola di casa Fiat ha, infatti, raggiunto quota 7,932 unità vendute oltreoceano evidenziando una flessione di poco superiore al 50% rispetto ai dati raccolti nel corso del primo semestre del 2015.

500l

A compensare, solo in parte, il calo di 500L e 500 è il crossover Fiat 500X che con 7,464 unità vendute riesce ad equilibrare, come detto prima solo in parte, le vendite del brand. Il crossover prodotto a Melfi, ricordiamo lo scorso anno ha debuttato soltanto nel mese di giugno e, quindi, le sue vendite hanno permesso a Fiat di evitare il crollo complessivo negli Stati Uniti in questo primo semestre dell’anno. C’è da dire che proprio la nuova 500X potrebbe essere una delle cause del calo della 500L. Molti clienti, anche in Europa, preferiscono il crossover alla più compassata monovolume che, dal lancio della 500X, sta registrando un netto calo di vendite.

Nei prossimi mesi, il marchio Fiat potrebbe, finalmente, registrare un nuovo passo in avanti delle vendite grazie al debutto sul mercato della Fiat 124 Spider. La nuova due posti open-air arriva sul mercato americano proprio in questi giorni e potrà contribuire, soprattutto negli stati americani più caldi come la California e la Florida, ad un incremento delle vendite del marchio che potrebbe vivere un secondo semestre dell’anno in condizioni decisamente migliori rispetto al primo. Per il momento, quindi, non ci resta che attendere i prossimi mesi per valutare, al meglio, come si evolveranno le vendite di Fiat oltreoceano. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulla questione.
  • Alfonso

    Che poi alla fine dei conti il calo negli USA della 500L non tocca più di tanto l’Italia..ma tocca fortemente….LA SERBIA………….

  • umberto

    sicuramente un dato poco piacevole, ma i bilanci si fanno a fine anno, quindi vedremo come reagirà il mercato all’arrivo della 124.