Alfa Romeo Coupè: ecco l’erede della 4C

Alfa Romeo Coupè 2016 erede 4C

Alfa Romeo Coupè è una vettura che potrebbe arrivare intorno alla metà del 2020 e diventare l’erede disegnata della 4C. Si tratta di una vettura che fa parte del piano industriale mostrato dal numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l‘amministratore delegato Sergio Marchionne, per quanto concerne la gloriosa casa automobilistica del Biscione. La celebre rivista tedesca ‘AutoBild’, specializzata negli scoop relativi al mondo delle 4 ruote, segnala che la nota casa automobilistica del Biscione ha previsto la sostituzione di Alfa Romeo 4C con un veicolo più convenzionale già a partire dall’anno 2020, questo nonostante la 4C abbia fatto il suo esordio nel mondo dei motori solo nel 2014.

Alfa Romeo Coupè avrà la stessa base della berlina Giulia

La notizia in questione è ovviamente assai sorprendente,  tra l’altro non vengono citate le fonti da cui deriverebbe questo presunto scoop di ‘AutoBild’. Quest’ultima tuttavia, riporta che l’automobile che dovrebbe prendere il posto della 4C nella gamma del Biscione e che per il momento definiamo come ‘Alfa Romeo Coupè’, sarà realizzata sulla piattaforma modulare ‘Giorgio’, dotata di propulsore anteriore,  la stessa base in cui è stata realizzata Alfa Romeo Giulia e anche il futuro Suv del Biscione Alfa Romeo Stelvio. Questo veicolo però, sempre secondo quanto raccontano i tedeschi, a differenza della 4C non sarà prodotta in carbonio, ma nella più tradizionale lega.

Alfa Romeo Coupè
Alfa Romeo Coupè: ecco come potrebbe essere l’erede di Alfa Romeo 4C dal 2020. Render by Alessandro Masera.

Secondo i tedeschi si potrebbe chiamare anche Alfa Romeo Brera

Qui vi mostriamo l’ipotesi stilistica che di questo nuovo veicolo viene fatto dal noto designer Alessandro Masera, che ha così immaginato questa nuova vettura, destinata a far parlare a lungo di se’ nel mondo dei motori quando finalmente uscirà dalle concessionarie della storica casa automobilistica di Arese. Alfa Romeo Coupè by A. Masera è dunque un veicolo dal design molto sportivo, che sul web sta incontrando i favori dei numerosi appassionati ‘alfisti’. Sempre secondo ‘AutoBild’ la vettura in questione alla fin fine potrebbe anche prendere il nome di Alfa Romeo Brera, un nome caro alla gran parte degli appassionati del noto marchio automobilistico del Biscione.

Il nuovo modello sarà disponibile sia in versione coupè che cabrio

Si vocifera anche che Alfa Romeo Coupè, che come detto poc’anzi forse ci chiamerà Alfa Romeo Brera, sarà una vettura che verrà proposta sul mercato anche in versione Cabrio, per gli amanti di questa tipologia di veicolo. Segnaliamo anche che il noto Product Manager, Ralph Gilles, ha definito la futura coupé “una macchina della quale innamorarsi”. Il prezzo di questa nuova automobile sportiva, dovrebbe aggirarsi tra i 40 e i 60 mila euro.  Anche in questo caso le rivali dirette saranno tedesche, ci riferiamo soprattutto a Bmw, Mercedes e Audi. Infine Per quanto concerne le motorizzazioni, possibile l’impiego del mitico propulsore 2,9 litri V6 Twin-Turbo della Giulia Quadrifoglio, in grado di erogare una potenza molto importante, pari a circa 510 cavalli.

  • geepat

    Esiste solo un nome per quest’auto plausibile: GTV!
    Comunque non sarà una sostituta diretta di 4C, il fatto che una entri a listino mentre l’altra esce è del tutto incidentale.

  • magari sarà la 6c

  • Luca Ricca ti immagini,Se fosse così sarebbe orgasmica che dici?

  • Ileana Sedda ceeeeee

  • A me, ne pare na strunzat (cit.)

    Il piano prevede una specialties in affiancamento alla 4c non in sostituzione, probabilmente leggermente più grande e convenzionale, una 6c per dirla cosi.

    Vedremo.

  • Danilo Pagliara

  • Alessandro Longo

  • don vito

    Dove e il 2020…..dai…

  • ILKönz

    Che la sostituisca o la affianchi non cambia nulla, visto che la 4C è sempre stata prodotta in serie limitata di 2000-3000 unità l’anno (quando va bene)
    Certo che fa veramente ridere che gli amichetti canadesi del maglionne si riempiano la bocca di passioni e innamoramenti vari come se in Alfa ci fossero nati e cresciuti.

    • umberto

      ridi che ti fa bene….. aiuta la crescita!

  • Maurizio Viola

    male Umberto: dedicati ai commenti che interessino davvero tutti, gli altri che denunciano gravi e irrimediabili problemi psicologici ignorali!

    • umberto

      hai ragione, ma purtroppo quando leggo certi commenti non riesco ad ignorarli!

  • Maurizio Viola

    caro Umberto sai cosa conta? non tanto per noi quanto per le migliaia di tecnici che sgobbano in fabbrica? qualche anno fa, prima che la cura M avesse effetto, FCA in Europa vendeva poco più del 5% mentre ora ha superato il 7%; in Italia la quota FCA era attorno al 25% mentre ora è al 30% circa. PUNTO
    Il resto sono chiacchere da sottoscala, nel migliore dei casi

    • umberto

      che dire, pienamente d’accordo!…. fortunatamente per la fiat è arrivato un soggetto come Marchionne, il quale ha saputo salvare l’azienda, reperire i soldi necessari per poter procedere all’acquisizione e successiva fusione che ha aumentato le possibilità di crescita e ha messo a disposizione di fiat delle tecnologie che sarebbero state difficili da attuare, non impossibili. Tutto questo è positivo sia per chi in fiat ci lavora che per l’economia Italiana in generale.