Tra poche farà il suo debutto nelle concessionarie italiane di Alfa Romeo la nuova Alfa Romeo Giulia, l’attesissima berlina che darà il via effettivo al piano di rilancio del marchio italiano su scala internazionale. In attesa della pubblicazione del listino prezzi ufficiale, la gamma della nuova Alfa Romeo Giulia è già chiara e definita. In Italia, la berlina sarà disponibile in tre differenti allestimenti (Giulia, Giulia Super e Giulia Quadrifoglio) e potrà essere abbinata a due motori benzina e due motori diesel a cui si aggiunge un terzo benzina che, per ora, non sarà disponibile in Europa ma unicamente in Nord America. . Vediamo, nel dettaglio, le specifiche e le performance di questi motori.

2.0 Turbo Benzina da 200 CV

Il modello base della Giulia benzina presenta il 2.0 Turbo Benzina da 200 CV abbinato alla trazione posteriore (come tutte le versioni della Giulia europea) ed a un cambio automatico ad 8 rapporti. La potenza massima, 200 CV, è disponibile a 5000 giri mentre la coppia massima esplicata, pari a 330 Nm, è disponibile a 1750 Nm.

La Giulia benzina da 200 CV raggiunge una velocità massima di 230 km/h con uno scatto 0-100 km/h completato in 6.6 secondi. Per quanto riguarda i consumi, i valori dichiarati per il ciclo misto sono pari a 16,9 km/l con emissioni pari a 138 grammi di CO2 al chilometro.

2.2 Turbodiesel da 150 CV

La versione entry level della Giulia diesel presenta il motore 2.2 JTDm da 150 CV abbinato alla trazione posteriore ed al cambio manuale a sei marce. Tra gli optional figura anche il cambio automatico. In termini di performance, la potenza massima risulta disponibile a 4000 giri mentre la coppia massima, pari a 380 Nm è disponibile a 1500 giri.

La velocità massima della Giulia con motore turbodiesel da 150 CV è di 221 km/h mentre lo scatto 0-100 km/h è completato in 7,9 secondi. I dati relativi al consumo di carburante ed alle emissioni di CO2 non sono stati ancora ufficializzati.

Alfa Romeo Giulia

2.2 Turbodiesel da 180 CV

 La Giulia con motore 2.2 JTDm da 180 CV presenta specifiche molto simili alla versione base a gasolio ed è abbinabile alla trazione posteriore ed al cambio manuale. In alternativa è disponibile anche l’automatico. La potenza massima è disponibile  a 37500 giri mentre la coppia massima, pari a 450 Nm è disponibile a 1750 giri. La velocità massima raggiungibile dall’Alfa Romeo Giulia in questa configurazione è pari a 230 km/h mentre lo scatto 0-100 km/h viene completato in 6,8 secondi (per la versione con cambio automatico a 8 rapporti). Passiamo ai consumi. La Giulia con motore diesel da 180 CV copre 23,8 chilometri con un litro di carburante. Le emissioni di CO2 risultano pari a 109 grammi al chilometro. 

Questa variante della berlina di casa Alfa Romeo è molto importante dal punto di vista commerciale visto e considerato che dovrebbe essere la base della versione Business con la quale il marchio italiano proverà ad incrementare la sua presenza nel segmento di mercato delle flotte.

2.9 V6 Biturbo da 510 CV

Il 2.9 V6 Biturbo da 510 CV è il simbolo del nuovo corso di casa Alfa Romeo. Questo propulsore, di derivazione Ferrari, è alla base del progetto della Giulia Quadrifoglio presentata ad Arese lo scorso giugno. Le specifiche tecniche sono note da tempo. La potenza massima è pari a 510 CV, disponibili a a 6500 giri/min, mentre la coppia massima, disponibile tra 2500 e 5500 giri/min, è di 600 Nm. La Giulia Quadrifoglio raggiunge una velocità massima di 307 km/h con un’accelerazione 0-100 km/h completata in 3.9 secondi. Grazie alla spinta del 2.9 V6 Biturbo, la Giulia Quadrifoglio ha realizzato un miglior tempo di 7 minuti e 39 secondi sul tracciato del Nurburgring.

150922_Alfa-Romeo_Giulia_01

2.0 Turbo Benzina da 280 CV

Chiudiamo l’analisi dei vari motori disponibili nel listino della nuova Alfa Romeo Giulia con il 2.0 Turbo Benzina da 280 CV, un’unità che, per ora, non sarà commercializzata in Europa ma sarà disponibile sotto al cofano della versione nordamericana della berlina e potrà essere abbinata al cambio automatico ad 8 rapporti ed alla trazione posteriore o alla trazione integrale (per ora non disponibile in Europa).

In termini di performance, la Giulia benzina da 280 CV (la coppia massima è pari 400 Nm disponibili tra 2250 e 4500 giri/min) raggiunge una velocità massima di velocità massima di 240 km/h con uno scatto 0-100 km/h completato in 5.5 secondi.

Questa variante arriverà in listino anche in Europa. Probabilmente per il suo debutto sarà necessario attendere la fine del 2016, quando la berlina debutterà anche in Nord America. Nei prossimi mesi, inoltre, dovrebbe debuttare in Europa anche il 2.2 JTDm da 210 CV che, a differenza delle altre motorizzazioni diesel, potrebbe essere abbinato alla trazione integrale.

  • Filippo Angelico

  • LeBaronSamedi

    Semplicemente fantastica. Era quello che da anni sognavamo. Bentornata, Alfa Romeo!

  • Si sa quando viene presentata nei concessionari?

    • In teoria da Domani

    • Davide Raia

      Domani esce il listino prezzi, questo week end dovrebbe esserci il “porte aperte”

    • Ci vuole una campagna pubblicitaria!!! Non ne posso più di quella merda di golf sport edition… Mi hanno frantumato i maroni!!!

  • don vito

    Non so perche nascodono i prezzi????

  • Clauder

    Domattina mi catapulto subito sul configuratore!!!

  • Stefano Bertuzzi

    Giulia 2.2 180 cv…potenza massima a 37.500 giri. 😜

  • Ivan Belli

    Mi sanno pochi 240 km/h per 280cv, il bmw serie3 che ho provato (modello vecchio, tra l’altro sw) li raggiungeva con 240cv…
    Ma non dovrebbe essere super aerodinamica….

    • Filippo Veglia

      Credo, visto che il diesel da 180 cv europeo con 100 cv in meno, che si tratti di una specifica per il mercato americano dove le velocità massime sono semplicemente teoriche.
      Per il resto a parità di potenza le velocità massime sono tutte in linea con la serie 3.

    • 8coibaf

      Dovrebbero essere i dati della versione americana. Credo abbiano fatto come la concorrenza che sul mercato USA limita la velocità massima delle auto, mentre sul mercato europeo viene rimossa la limitazione.

  • Filippo Veglia

    Se gli 0-100 dichiarati sono effettivi, è impressionante

  • Simo Cari

    240 km/h per 280 cv mi sembra un pò poco, l’afa 156 da 250 cv faceva i 250 km/h

  • Albo89

    0-100 in 6,8s il 2.2 180cv? impressionante

    • Il nabbo di turno

      è leggera come macchina…

      • Albo89

        vero ma non avevo mai visto un “naftone” sotto i 200cv far meno di 7 secondi(7,3 il 320D da 190cv, ed e’ una della 2.0 diesel più prestanti nella sua categoria)… la mia giulietta con 10cv in meno fa 8!

        • Il nabbo di turno

          Ecco, se la 320d con 190 cv riesce a stare attorno al 7 basso, allora è fattibilissima come cosa.
          Di solito le auto a benzina pesano meno già di loro, inoltre la giulia è studiata bene come aerodinamica.

          • Albo89

            E cosa c’entrano in benzina?

            • Il nabbo di turno

              Pensavo ti riferissi al 20 tbi…

              • Albo89

                Nono, parlavo del 2.2 180cv diesel, per quello che l’accelerazione la trovo molto molto buona

  • Vito Marchini

    Non capisco l’ostinazione di non prevedere una SW. A4, A6, serie 3 e 5, fino a classe C e E hanno le loro brave SW che, dati alla mano, coprono l’80% delle vendite dei rispettivi modelli. Credo che solo con la berlina FCA non farà molta strada. E poi, una volta che hai il pianale e il powertrain la SW è solo questione di lamierati…. Mi sa che le 100000 Giulia vendute resteranno un miraggio: peccato.

    • SpadadiDamocle

      Ovviamente la SW non è la prima scelta di un marchio che vuole essere a vocazione sportiva. Si parla di SUV e ammiraglie, staremo a vedere! Per ora godiamoci questa bellezza!