Mancano poco più di due settimane all’apertura degli ordini ed al lancio commerciale della nuova Alfa Romeo Giulia che sarà disponibile sul mercato a partire dal prossimo 15 di aprile. In attesa del debutto della nuova berlina di segmento D di casa Alfa Romeo, è già tempo di concentrarsi sul secondo modello che andrà ad arricchire la gamma del brand italiano diventando parte centrale del programma di rilancio del marchio su scala internazionale, il nuovo D-SUV, basato sulla stessa piattaforma della Giulia. Il primo SUV di casa Alfa Romeo dovrebbe arrivare sul mercato con il nome commerciale di Alfa Romeo Stelvio anche se, al momento, nonostante il progetto sia già stato confermato, a più riprese, dalla dirigenza di Alfa Romeo manca ancora una conferma ufficiale.

Il nuovo Alfa Romeo Stelvio, stando alle ultime indiscrezioni, potrebbe fare il suo debutto in pubblico prima del previsto. Dopo l’annuncio del ritardo nell’arrivo sul mercato di alcuni modelli (la gamma Alfa Romeo sarà completa nel 2020 e non nel 2018 come precedentemente preventivato) in molti avevano ipotizzato una presentazione del nuovo Alfa Romeo Stelvio (per ora possiamo anche chiamarlo così) soltanto nel 2017.

Le ultime informazioni anticipano, di diversi mesi, le tempistiche. Il nuovo Alfa Romeo Stelvio potrebbe, infatti, debuttare in pubblico ad ottobre, durante il Salone di Parigi, o a novembre con una presentazione programmata a margine del Salone dell’auto di Los Angeles che, nel 2015, è stato il palcoscenico per il debutto in pubblico negli USA della Giulia Quadrifoglio. A differenza di quanto successo con la berlina, il tempo tra la presentazione in pubblico e l’avvio  della commercializzazione del nuovo Alfa Romeo Stelvio dovrebbe essere decisamente ridotto. Il nuovo D-SUV di Alfa Romeo dovrebbe, infatti, essere pronto per il debutto sul mercato nel corso del primo trimestre del 2017 con il Salone di Ginevra di marzo che potrebbe essere l’ultima apparizione in pubblico prima dell’avvio della commercializzazione.

Dal punto di vista tecnico, il nuovo Alfa Romeo Stelvio potrà contare su tantissimi punti di contatto con la Giulia. La gamma di motorizzazioni dovrebbe essere costituita dal 2.0 turbo benzina, disponibile sia nella versione da 200 CV della Giulia europea che in quella da 280 CV della Giulia americana, e dal 2.2 turbodiesel con il debutto della versione da 210 CV, ancora assente dal listino della Giulia, che, come confermano i rumors dei mesi scorsi, sarà abbinabile alla trazione integrale Alfa Q4, destinata a diventare, soprattutto in alcuni mercati, uno dei punti di forza della gamma dei modelli di Alfa Romeo. Non possiamo escludere il debutto di motorizzazioni inedite.

Il nuovo Alfa Romeo Stelvio, nonostante i tantissimi rumors, è ancora per molti versi, design in particolare, un vero e proprio mistero. Alfa Romeo ha intenzione di ripetere quanto fatto con la Giulia nascondendo ogni dettaglio del progetto sino alla presentazione in pubblico che, come detto, dovrebbe avvenire in autunno. Il SUV sarà, in ogni caso, prodotto a Cassino, su linee di produzioni parallele a quelle della Giulia. Per il momento, in attesa dell’arrivo di ulteriori dettagli e, speriamo, delle prime informazioni ufficiali non ci resta che attendere il debutto sul mercato della nuova berlina di casa Alfa Romeo che darà il via effettivo al piano di rilancio del marchio su scala internazionale. Continuate a seguirci per tutti i dettagli sui futuri modelli Alfa Romeo.

  • Se aspettano un altro po’, diventa d’epoca prima di uscire.

    • beppedelp

      Di fisso facevi la stessa battuta quando si parlava della Giulia. Se non ti piaceAlfa Romeo, puoi anche farti truffare da VW…

    • umberto

      Direi che d’epoca stanno diventanto tutte quello cariole che hanno avuto vita facile dalla mancanza di Alfa di livello adeguato…..

  • Bella!!!!!

  • Bellissima!!!

  • Bellissima!!!

  • ER OS

  • Bella