Fiat Tipo arriverà in Messico con il nome di Dodge Neon, nuove conferme

Dopo i rumors del mese scorso, arrivano nella giornata di oggi nuove conferme. FCA ha deciso di utilizzare la base della nuova Fiat Tipo in versione berlina quattro porte per la futura Dodge Neon, la nuova vettura che il marchio americano commercializzerà in Messico e, probabilmente, anche in altri mercati dell’America Centrale. A conferma ulteriore delle indiscrezioni dei giorni scorsi, arriva oggi una prima foto del frontale della futura Dodge Neon che, di fatto, rappresenterà uno dei pochi cambiamenti rispetto alla Fiat Tipo.

La nuova Dodge Neon non subirà alcuna modifica strutturale. La nuova berlina di Dodge potrà contare sugli stessi elementi meccanici e persino sugli stessi allestimenti della Fiat Tipo in versione berlina dalla quale si differenzierà per un frontale rivisto e per pochi dettagli all’interno dell’abitacolo e nel resto della carrozzeria. Ancora da valutare le motorizzazioni che FCA installerà sulla vettura. Stando a quanto emerso oggi, le esportazioni dalla Turchia (le vetture della gamma Tipo vengono prodotte nello stabilimento di Bursa in Turchia) della futura Dodge Neon prenderanno il via nel corso dell’ultimo quadrimestre dell’anno in corso. Probabile, quindi, che la nuova berlina di Dodge venga presentata in via ufficiale nel corso dei prossimi mesi.

La volontà di FCA di ampliare il numero di modelli prodotti dalla base della nuova Tipo rappresenta una conferma ulteriore della bontà del progetto che, grazie ai costi di produzione limitati, può dar vita a modelli dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, una caratteristica che rappresenta uno dei punti di forza delle tre vetture che vanno a formare la nuova gamma Fiat Tipo. Continuate, quindi, a seguirci anche nel corso dei prossimi giorni per tutte le novità legate alla famiglia Tipo, ricordiamo che la 5 porte e la station wagon arriveranno sul mercato italiano nel corso della prossima primavera, ed alla futura Dodge Neon.

  • Alessandro

    Ho sempre sostenuto che il fatto di non portare Dodge in Italia come gamma completa sia un errore.Le auto americane anche se con una linea diversa e lontana dalle europee potrebbero fare bei numeri di vendita.Ho incontrato in autostrada una Charger e devo dire che mi ha fatto paura per le dimensioni e soprattutto per la linea diversa,basterebbe montarci i nostri multiair e multijet di seconda generazione con molti cavalli per dare problemi ad auto blasonate europee

    • Maurizio

      Ma secondo me le cose vanno bene cosi. Hanno già provato a portare la Chrysler 300 in Europa, che si chiamava Lancia Thema, un bellissimo bestione, ma le dimensioni sono troppo grandi per il nostro mercato. Infatti, anche se la Thema aveva un potenziale e un stile di grande classe, non ha venduta cosi tanto. La Tipo invece è perfetta per l’Europa, e anche per il Messico, dove cercano macchine di qualità a buon prezzo.

      • Alessandro

        Purtroppo gli italiani,che sono esterofili,hanno un comportamento strano! Quando gli porti una Thema ricarrozzata Chryer 300 con una struttura invidiabile e con degli interni super lusso la risposta è che non dovevano umiliare la Lancia ( la Chrysler 300 secondo me era la giusta evoluzione della Thema anni 80/90).Però se porti un prodotto americano mero e puro allora tutti corrono a comprare perchè solo il fatto che sia estera e americana allora è una garanzia.Ecco perchè avere la Dodge Charger e Challenger sarebbe importante per FCA qui in europa.Con la struttura e il designe diverso che hanno potrebbero dare fastidio a molte auto blasonate tedesche.
        Comunque spero sempre in una rinascita del marchio Lancia magari grazie ai futuri introiti di Alfaromeo e speriamo pure di Maserati