Alfa Romeo Giulia: A Ginevra potrebbero essere svelati solo due motori

di -

A poco meno di un mese dall’avvio della produzione e a circa due settimane dalla presentazione ufficiale che si svolgerà al Salone dell’auto di Ginevra di inizio marzo, la nuova Alfa Romeo Giulia torna a far parlare di sé. In queste ore, infatti, nuove indiscrezioni provano ad anticiparci quali saranno le versioni della berlina che saranno svelate alla fiera svizzera.

A conti fatti, secondo i rumors di oggi, a Ginevra non vedremo “la gamma completa” della Giulia, come anticipato da Alfa Romeo nei mesi scorsi. Durante l’evento, infatti, oltre alla Giulia Quadrifoglio, oramai una certezza del mercato delle quattro ruote, la casa italiana dovrebbe rivelare i dettagli tecnici di altri due motori, il turbo benzina da 200 CV e l’attesissimo turbo diesel nella variante da 180 CV. Ricordiamo che, secondo le informazioni emerse nei giorni scorsi, la nuova Giulia debutterà sul mercato nel mese di aprile quando inizieranno le consegne delle versioni turbodiesel da 150 e 180 CV.

A questo punto sarà, quindi, necessario capire quali saranno le intenzioni di Alfa Romeo. Nel corso del Salone di Ginevra, la casa italiana potrebbe non divulgare tutte le informazioni tecniche in merito alla gamma di motorizzazioni che andrà a costituire l’offerta della nuova Alfa Romeo Giulia limitandosi a rilasciare soltanto pochi dettagli in merito ad alcuni motori. Bisognerà valutare, inoltre, se l’indiscrezione in merito all’arrivo sul mercato ad aprile delle sole versioni diesel si rivelerà corretta e, quindi, se Alfa Romeo vorrà riservarsi ancora qualche mese di test per mettere a punto al meglio le varianti turbo benzina della nuova Giulia da affiancare alla Giulia Quadrifoglio.

In sostanza, ci troviamo di fronte ad una situazione ancora poco chiara. Con ogni probabilità nel corso dei prossimi giorni emergeranno in rete ancora molti rumors che proveranno ad anticipare i piani di Alfa Romeo per il lancio commerciale della Giulia. Per avere informazioni precise sarà, quindi, necessario attendere ancora due settimane quando, a Ginevra, Alfa Romeo presenterà, finalmente, la versione base della Giulia rivelando, inoltre, anche le prime informazioni in merito al listino prezzi della berlina. Continuate, quindi, a seguire ClubAlfa.it per tutti gli aggiornamenti sulla vettura.

  • Hoe mooi is dat wel niet.

  • Roy Romeo

    L’ attesa è finita!

  • ILKönz

    Se non riescono a presentare la gamma completa nemmeno a Ginevra, come minimo dovrà dimettersi Wester. Ma questo accadrebbe soltanto in un’azienda seria, cosa che FCA non è.

  • VanDamme999

    Bisogna ammettere che sono tutti motori sfornati da zero (almeno credo e spero) per cui i tempi lunghi sono abbastanza giustificati, non è come per A4, Serie 3, CLASSE C che sono continua evoluzione del modello precedente e continua evoluzione dei motori anche…e questa è una cosa che nel gruppo Fiat manca, non ci sono evoluzioni dello stesso modello ma solo modelli nuovi, con nomi nuovi, o rievocati dal passato…perchè prima di pensionare la 159 non si stava già lavorando per questo nuovo modello? perchè non si lavora a sostituire la Giulietta (che sente alla grande il peso degli anni contro una Golf molto più moderna)…la stessa evoluzione della media Fiat è imbarazzante e del tutto a caso, si è passati da tipo a bravo a stilo, a bravo, a tipo ancora…idee strampalate e buttate li a caso non si sa da chi, deve essere un sagra la divisione prodotto e marketing di Fiat.

  • Doriano Battagin

    promettere meno e iniziare a consegnarle queste eterne promesse, pare un complotto alla Renzi

  • don vito

    Forse presenterano il motore ibrido per il 2026…

  • umberto

    anche questa notizia potrebbe essere una bufala, vedremo a Ginevra cosa sarà presentato, dopodiché potremo valutare.

  • Ma è vero che la quadrifoglio da superiore a 400 cv nn verra più fatta x motivi di sicurezza?