Alfa Romeo SUV, in produzione nella prima parte del 2016

di -

In questa settimana, il debutto della nuova Alfa Romeo Giulia, presentata ad Arese in versione Quadrifoglio Verde lo scorso 24 di giugno, ha monopolizzato praticamente tutte le news del mondo delle quattro ruote. La nuova berlina segna, infatti, l’avvio effettivo del piano di rilancio di Alfa Romeo che, come confermato pochi giorni fa da Marchionne, porterà al debutto, entro il 2018, di altre sette vetture. Il primo di questi sette progetti ancora da svelare sarà il nuovo Alfa Romeo SUV, ovvero il primo SUV che arriverà sul mercato con il marchio Alfa Romeo. Il nuovo Alfa Romeo SUV sarà prodotto, come la Giulia, nello stabilimento di Cassino che diventerà nei prossimi mesi il cuore del progetto di rilancio del brand. Se la nuova Alfa Romeo Giulia entrerà in produzione ad ottobre, per poi arrivare sul mercato ad inizio del prossimo anno, il nuovo SUV della casa italiana non dovrebbe farsi attendere poi molto. Alfa-Romeo-SUV

Stando a quanto dichiarato dal responsabile auto della Fim Cisl Ferdinando Uliano ai microfoni della RAI nei giorni scorsi, infatti, il 2016 dovrebbe essere l’anno del SUV “Per la fine dell’anno la salita produttiva dovrebbe essere tale da far abolire la Cassa integrazione di gennaio. Con il primo modello, la Giulia, si dovrebbero recuperare i lavoratori in Cig di Cassino. Nel primo semestre del 2016 sappiamo che ci sarà un altro modello Alfa, un SUV

Il nuovo Alfa Romeo SUV potrebbe, quindi, essere già pronto per la produzione entro la fine del primo semestre del prossimo anno con un debutto in pubblico che potrebbe, quindi, avvenire già a marzo durante l’annuale edizione del Salone dell’auto di Ginevra. Ricordiamo, inoltre, che pochi mesi fa, il numero uno di Alfa Romeo USA Reid Bigland aveva confermato che il nuovo SUV della casa italiana sarebbe arrivato sul mercato nordamericano entro la fine del 2016 o, al più, nel primo trimestre del 2017. In sostanza, le affermazioni del dirigente Alfa Romeo trovano conferma con le tempistiche indicate da Ferdinando Uliano soprattutto se consideriamo un ipotetico ritardo di qualche mese, come dovrebbe avvenire anche per la Giulia, tra il debutto dell’Alfa Romeo SUV in Europa e negli USA.

Dal punto di vista tecnico, il nuovo SUV di casa Alfa Romeo poggerà le basi sulla piattaforma a trazione posteriore Giorgio, la stessa dell’Alfa Romeo Giulia. I due progetti sono, infatti, strettamente legati e condivideranno diversi elementi meccanici oltre che gran parte delle motorizzazioni. Al momento, Alfa Romeo ha svelato unicamente il motore della Giulia Quadrifoglio Verde, il nuovo V6 3.0 Biturbo da 510 CV di derivazione Ferrari, ma nelle prossime settimane saranno svelati anche i restanti motori, tutti realizzati in alluminio, della nuova Giulia. Gran parte di questi motori arriverà anche sul nuovo SUV Alfa Romeo. Da valutare, anche se molto probabile, una versione Quadrifoglio Verde del nuovo SUV che potrebbe montare lo stesso motore della Giulia Quadrifoglio Verde. Maggiori dettagli in tal senso emergeranno, senza alcun dubbio, già nel corso dei prossimi giorni o, al più, delle prossime settimane.