in ,

Rc auto familiare al rinnovo: disastro del Governo, prezzi in aumento!

La nuova classe di merito potrà essere richiesta solo al rinnovo. È la correzione alla Rc auto familiare del decreto fisco. Che non serve a niente

Secondo capitolo della saga Rc auto familiare: varrà solo al rinnovo. Potrà essere richiesta solo al momento della scadenza della polizza, e quindi in sede di rinnovo, l’attribuzione della classe di merito Rca più favorevole. Questa la correzione alla Rc auto familiare. Ricapitolando: la prima versione era in un emendamento al decreto fiscale. Questa seconda versione è stata introdotta dai relatori in commissione Finanze alla Camera.

Rc auto familiare: che cos’è

La misura, contenuta nel decreto legge fiscale, prevede l’estensione dell’obbligo per l’impresa di assicurazione di assegnare la stessa classe di merito al contratto relativo a un ulteriore veicolo. Di uguale o diversa tipologia. Auto con auto; auto con moto; moto con moto; moto con auto. La classe di merito risulta nell’attestato di rischio (per vecchi e nuovi contratti): le regole valgono dal primo rinnovo dell’assicurazione.

L’Ania: con Rca auto familiare, solo aumenti

Serve a qualcosa questa modifica? No, a zero. Perché se una norma nasce storta, va solo buttata; inutile cercare di raddrizzarla. Sentiamo l’Ania (assicurazioni): l’emendamento alla norma relativa alla Rc auto non fa altro che confermare esattamente lo stesso identico contenuto del testo approvato in commissione Finanze della Camera in questi giorni. Il provvedimento mina l’equità sociale, depotenzia la sicurezza stradale e farà aumentare i prezzi. L’Ania esprime stupore di fronte ad affermazioni di cambiamenti palesemente inesistenti.

Rc auto: norme a casaccio

È del resto noto, dice l’Ania, un punto: il fattore che più incide sull’entità dei premi è, naturalmente, il costo di una sinistrosità. Questa deve essere controllata e contenuta. Per presidiare le superiori esigenze della sicurezza stradale. Cosa si dovrebbe attendere da un legislatore illuminato? La messa in assetto di regole che incentivino, anziché depotenziare, comportamenti e stili di guida corretti e virtuosi. Il tutto non attraverso provvedimenti occasionali, buttati lì nel calderone, ma nell’ambito di una rivisitazione aggiornata, organica e unitaria della delicata materia della Rc auto e della sua assicurazione obbligatoria.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Un commento

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero

Lascia un commento